Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La madre di Nicola racconta la scelta di vita nei boschi: “Non volevo sfruttare né essere sfruttata”

Immagine di copertina

I genitori del piccolo scomparso e poi ritrovato sono apicoltori dal 2009 e vivono sull'Appennino tosco romagnolo

Il sollievo ha pervaso la comunità della Campanara, frazione di Palazzuolo sul Senio, nella città metropolitana di Firenze, e tutta Italia dopo il ritrovamento del piccolo Nicola, il bimbo di 2 anni che era scomparso nelle campagne del Mugello la sera di lunedì 21 giugno. Il bambino si trovava in una scarpata a circa 3 chilometri dalla sua abitazione, in mezzo alla natura incontaminata. I suoi genitori, Leonardo e Pina, avevano deciso di andare a vivere nella valle di Campanara per avvicinarsi alla natura, e in pochi anni avevano avviato l’attività di apicoltura, arrivando a 500 alveari, come riportato dal Corriere della Sera.

“Mi sono avvicinata al mondo contadino nel 2009 dopo una laurea triennale in scienze sociali. Mi sembrava assurdo saper utilizzare un pc e non aver mai piantato un pomodoro, non saper più riconoscere una pianta velenosa da una che cura, calpestare buonissime erbe mangerecce, quale legna usare per dei manici o dei recinti”, ha raccontato la madre del piccolo sul sito dell’associazione Campiaperti, comunità in lotta per la sovranità alimentare. “Non volevo sfruttare né essere sfruttata”, aggiunge Pina, “gli animali selvatici come tutto il resto li avevo visti nei libri così ho conosciuto Leonardo e altri con cui vivere con la tendenza all’autosufficienza”.

La frazione di Campanara accoglie italiani ma anche stranieri, soprattutto tedeschi, che si sono rifugiati sull’Appennino tosco romagnolo per stare a contatto con la natura. Molti coltivano gli orti, allevano animali, producono prodotti bio e manufatti artigianali, usano energie rinnovabili e hanno dato vita a una sorta di eco-villaggio dove i telefoni cellulari sono praticamente irraggiungibili.

“Per avere un po’ di miele per noi, nel 2009, su spinta di un amico ci procurammo una famiglia di api visitata collettivamente; le api che abbiamo adesso provengono tutte da quella lì, il secondo anno ne avevamo 3, poi cinque…”, racconta ancora. “Leonardo, invece, lui voleva fare il contadino già da piccolo. Ha avuto modo di frequentare la campagna andando dai suoi nonni paterni che erano operai agricoli (prima mezzadri) e fin da piccolissimo era appassionato di animali e alberi ma viveva in paese così dai 4 anni metteva da parte i semi e faceva crescere gli alberi che poi piantava e seguiva. Non solo frutti, cipressi querce e anche un ippocastano”.

Leggi anche: Mugello, ritrovato vivo il bambino di 2 anni che era scomparso: era in fondo a una scarpata

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia, uomo si suicida davanti ai turisti vicino a Piazza San Marco
Cronaca / Forlì, marito e moglie trovati morti in casa: si sarebbero suicidati sparandosi in contemporanea
Cronaca / Macerata, maltrattamenti su un’alunna disabile: due arresti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia, uomo si suicida davanti ai turisti vicino a Piazza San Marco
Cronaca / Forlì, marito e moglie trovati morti in casa: si sarebbero suicidati sparandosi in contemporanea
Cronaca / Macerata, maltrattamenti su un’alunna disabile: due arresti
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Cronaca / Covid, 23.976 casi e 91 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Trento: incidente in moto, muoiono marito e moglie. Stavano andando al concerto di Vasco Rossi
Cronaca / Udine, ultraleggero precipita in un bosco. Morto il passeggero
Cronaca / Genova, morto un giovane travolto da un’auto dentro un garage
Cronaca / Merano, alternanza scuola-lavoro: ragazzo di 17 anni si ustiona gravemente in officina
Cronaca / Genova, cade in mare con l’auto di servizio: morto dipendente dell’aeroporto