Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Foggia, omicidio in strada durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia

Immagine di copertina

Foggia, omicidio in strada durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia

Un uomo ha perso la vita in strada ieri sera a San Severo, in provincia di Foggia, proprio mentre le piazze festeggiavano la vittoria degli Azzurri a Euro 2020. La sua morte non ha avuto nulla a che fare con i festeggiamenti, ma stando alle prime ricostruzioni si è trattato di un omicidio premeditato, messo in atto durante la festa calcistica per approfittare della confusione.

Si chiamava Matteo Anastasio, aveva 42 anni ed era già noto alle forze dell’ordine in quanto pregiudicato: è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in strada davanti al nipotino di 10 anni, con cui stava girovagando in scooter. Sarebbe stato avvicinato da un altro scooter di grossa cilindrata con a bordo due persone coperte da casco integrale. Il passeggero seduto dietro avrebbe tirato fuori una pistola calibro 7.65 esplodendo diversi colpi da distanza ravvicinata che si sono rivelati fatali, perché Anastasio ha subito perso l’equilibrio ed è andato sbattere contro un pick-up parcheggiato in strada, per poi schiantarsi a terra

Nella caduta dallo scooter è rimasto ferito anche il nipotino, ora ricoverato in ospedale: la prognosi è ancora riservata, ma le sue condizioni non sarebbero gravi. Al lavoro gli inquirenti che indagano sulla vicenda: la polizia sospetta si sia trattato di un regolamento di conti nell’ambito della criminalità locale e sta acquisendo i filmati delle telecamere di sicurezza della zona.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due infermiere avvertono i No Vax: “Quando verranno in ospedale ci vendicheremo”. L’Asl si dissocia
Cronaca / Chiede di fare la chierichetta, ma il parroco dice no: "Solo maschi"
Cronaca / 22 morti e 3.117 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività sale al 3,5%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due infermiere avvertono i No Vax: “Quando verranno in ospedale ci vendicheremo”. L’Asl si dissocia
Cronaca / Chiede di fare la chierichetta, ma il parroco dice no: "Solo maschi"
Cronaca / 22 morti e 3.117 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività sale al 3,5%
Cronaca / “Ho denunciato il mio ex e rischio di perdere mio figlio”: la distorsione giudiziaria che colpisce le madri
Cronaca / Liliana Segre: "Follia paragonare i vaccini alla Shoah"
Cronaca / Sardegna, il cane pastore rimasto a guardia delle sue pecore in mezzo all'incendio
Cronaca / "Abusi sessuali sugli alunni di scuola media": arrestato bidello di 56 anni a Brescia
Cronaca / Siena, investe e uccide per sbaglio l’amica 16enne: “Distrutta dal dolore, non esce di casa”
Cronaca / Burioni e il tweet sui no vax come sorci: “Era ironico, non lo riscriverei”
Cronaca / L’app per controllare la validità del certificato: ecco come funziona