Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Federica Pellegrini insultata sui cartelli del lungomare di Jesolo, la replica della campionessa: “Me lo dicano in faccia”

Federica Pellegrini insultata sui cartelli del lungomare di Jesolo: la replica della campionessa

“Quella tr**a di Federica Pellegrini, campionessa olimpica di arroganza e mitomania”: è l’ingiuriosa scritta apparsa sul lungomare di Jesolo rivolta all’ex campionessa di nuoto, la quale ha subito replicato sui social con un lungo video postato sul suo profilo Instagram.

Le scritte sono apparse sul “Lungomare delle Stelle” nel tratto dell’arenile intitolato all’ex nuotatrice. Sull’accaduto sta indagando la polizia, che sta visionando le telecamere della zona per tentare di risalire agli autori del gesto.

Nel frattempo, la “Divina” ha risposto sui social con un lungo e duro sfogo. “Su arroganza e mitomania non ho nulla da dire, sono dei pensieri anche se non penso di esserlo ma ci può stare. Sulla tr… invece no” ha affermato la Pellegrini.

“È una presa di posizione invidiosa e rancorosa e mi faccio due grosse risate, però mi dispiace e spero che ci sia qualche telecamera ma solo per vederlo o vederla in faccia. Perché non sei venuto a dirmelo in faccia che sono una tr**a? Anche se sono donna posso controbattere. Ringrazio Zaia, il comune di Jesolo e tutti quelli che mi hanno espresso solidarietà per questo brutto episodio”.

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, infatti, ha espresso la solidarietà nei confronti di Federica Pellegrini attraverso un post pubblicato su Facebook: “È un bruttissimo gesto, oltre che un reato, che non va assolutamente derubricato a goliardata ma affrontato con rigore e stigmatizzato con forza. Sempre più persone ogni giorno vengono fatte oggetto di minacce o gesti ostili, ai quali va data da tutti una forte risposta di civiltà. Mi auguro che i responsabili vengano presto individuati e puniti con le modalità consentite dalla legge. Sono responsabili di un atto ignobile, di un ingiustificabile attacco personale a Federica, ma anche contro l’intera comunità veneta”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Cronaca / Covid, 23.976 casi e 91 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Trento: incidente in moto, muoiono marito e moglie. Stavano andando al concerto di Vasco Rossi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Cronaca / Covid, 23.976 casi e 91 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Trento: incidente in moto, muoiono marito e moglie. Stavano andando al concerto di Vasco Rossi
Cronaca / Udine, ultraleggero precipita in un bosco. Morto il passeggero
Cronaca / Genova, morto un giovane travolto da un’auto dentro un garage
Cronaca / Merano, alternanza scuola-lavoro: ragazzo di 17 anni si ustiona gravemente in officina
Cronaca / Genova, cade in mare con l’auto di servizio: morto dipendente dell’aeroporto
Cronaca / L’Aquila, la zia di Tommaso: “Non c’è colpa, né voglia di giustizia”
Cronaca / I genitori del piccolo Tommaso si dovevano sposare: “Non ci sarà nessun matrimonio”
Cronaca / Riceve bolletta da 33mila euro, 75enne colpita da un malore: ora la prima vittoria in tribunale