Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Affidi illeciti, Elisabetta Canalis su Instagram: “Non scordiamoci di Bibbiano”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 24 Lug. 2019 alle 12:14 Aggiornato il 24 Lug. 2019 alle 12:21
0
Immagine di copertina

Il caso degli affidi illeciti di Bibbiano, il comune in provincia di Reggio Emilia in cui – secondo l’inchiesta della procura – alcuni bambini sono stati sottratti alle famiglie sulla base di dichiarazioni manipolate per poi essere affidati ad amici e conoscenti, è sulla bocca di tutti, persino della ex velina Elisabetta Canalis.

Scoppiato il 27 giugno scorso, la vicenda è balzata nuovamente agli onori della cronaca dopo qualche settimana perché sui social i cosiddetti complottisti hanno denunciato i media di star censurando e oscurando la vicenda.

Secondo alcuni esponenti del M5S, inoltre, dei fatti di Bibbiano si parlerebbe poco o nulla per via del coinvolgimento di un membro del Partito Democratico, ovvero l’ex sindaco di Bibbiano, ora indagato.

Nell’ultima settimana, anche diversi personaggi pubblici hanno detto la loro sull’inchiesta, cercando di far parlare dei fatti di Bibbiano. Tra questi, Nek, Laura Pausini, Ornella Vanoni e Fiorella Mannoia.

Adesso anche la show girl Elisabetta Canalis ha deciso di usare la sua visibilità social per puntare i riflettori sull’inchiesta. In una delle sue storie Instagram, la ex velina condivide un articolo che racconta la protesta di dieci madri a cui hanno tolto i fogli senza motivo.

I bambini coinvolti nell’orribile vicenda della Val d’Enza venivano infatti manipolati psicologicamente affinché ricordassero episodi di violenza in famiglia in realtà mai avvenuti, giustificando così l’affido a una fitta rete di Onlus e servizi sociali che fruttavano ai suoi membri milioni di euro.

“Non dimentichiamoci di loro”, scrive Elisabetta Canalis su Instagram a commento del pezzo condiviso.

Anche lei rientra così nel gruppo di influencer che vogliono tenere alta l’attenzione sul caso degli affidamenti illeciti.

Ieri il ministro dell’Interno Matteo Salvini si è recato nel comune per intervenire sulla vicenda, e in piazza ha dichiarato: “Non avrò pace finché l’ultimo bambino non sarà a casa”.

“Togliere i bimbi a mamma e papà deve essere l’ultima cosa”, ha detto Salvini tra la folla.

E poi: “Chi ha sbagliato deve pagare doppio”. “I tribunali dei minori vadano nei campi rom”.

Pochi giorni prima aveva invece elogiato Nek e Laura Pausini per essersi esposti e aver parlato del caso al loro pubblico.

“Onore a Nek e Laura, chi tace su Bibbiano è complice”. Chissà se adesso non si complimenterà anche con Elisabetta Canalis.

Affidi illeciti, Ornella Vanoni: “I colpevoli dovrebbero andare in galera senza processo”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.