Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Vaticano: il cardinale Konrad Krajewski, Elemosiniere del Papa, “ricoverato per polmonite”

Immagine di copertina

L’Elemosiniere del Papa, cardinale Konrad Krajewski, secondo quanto riporta l’Adnkronos, è stato ricoverato per polmonite.

Due settimane fa, il cardinale Konrad Krajewski si era reso tramite per il Papa di una donazione di tamponi e vaccini anti-influenzali alla comunità di donne transessuali di Torvaianica. Contattato da don Andrea Conocchia, il parroco di Torvaianica, ha inviato un’autoambulanza del Vaticano per effettuare tamponi e vaccini antinfluenzali. Nessuna di loro è risultata positiva al Coronavirus e a tutte è stato fatto il vaccino contro l’influenza. La comunità di donne transessuali, la maggior parte proveniente dall’America Latina, è molto credente e fortemente attaccata alla chiesa e a Papa Francesco. Frequentano tutte la chiesa di Torvaianica, e già durante il lockdown il Papa aveva mandato loro aiuti. Tutte molto povere, e con difficoltà a lavorare a causa dell’emergenza economica, si erano rivolte a don Andrea Conocchia per interloquire col Pontefice. Che, dopo poco, ha risposto.

L’Elemosiniere del Papa è stato più volte protagonista delle cronache nazionali.Fin da quando Papa Francesco l’ha nominato elemosiniere di Sua Santità il 3 agosto 2013, elevandolo subito alla dignità di arcivescovo e poi creandolo cardinale nel Concistoro di meno di un anno fa, la quotidianità di Konrad Krajewski è fatta di continue uscite serali con la sua Fiat Qubo, insieme alla piccola squadra di quattro fidate guardie svizzere, per portare beni di conforto, pasti, coperte, sacchi a pelo, ombrelli e qualsiasi altra cosa possa essere di aiuto ai senzatetto di Roma, nelle stazioni, nelle piazze e nelle vie del centro e delle borgate.

Un’attività caritativa continua, quella del porporato nato il 25 novembre 1963 a Lodz, in Polonia – attualmente è il secondo più giovane cardinale del Sacro Collegio -, per tutti “padre Corrado”, che mette a frutto fino all’ultimo centesimo gli introiti delle pergamene con le benedizioni papali, prodotte dall’Elemosineria Apostolica a chi le richiede per matrimoni, battesimi, cresime e altri sacramenti e ricorrenze. Un’attività instancabile, fatta anche di iniziative creative e innovative, che ha fatto diventare l’ex cerimoniere pontificio al servizio di tre Papi (Giovanni XXIII, Benedetto XVI e Francesco) il “cardinale dei poveri”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari
Cronaca / 6.171 casi e 19 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività 2,7%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari
Cronaca / 6.171 casi e 19 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività 2,7%
Cronaca / “Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna. La situazione peggiora”: Zaki scrive dal carcere
Cronaca / “Siamo nella quarta ondata di Covid, aumentano i morti”: i dati della Fondazione Gimbe
Cronaca / Pfizer: dopo 6 mesi vaccino meno efficace. Si avvicina la terza dose
Cronaca / Il 58,12% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / Sileri: "Sollecitato provvedimento per terza dose ai fragili"
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”