Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Enna, disabile positiva al Covid violentata nella struttura durante il lockdown: la ragazza è rimasta incinta

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 7 Ott. 2020 alle 15:32 Aggiornato il 7 Ott. 2020 alle 16:56
103
Immagine di copertina
Immagine di repertorio

Una storia tremenda che vede vittima una ragazza disabile, risultata positiva al Covid lo scorso aprile, e violentata nella struttura dove risiedeva durante il lockdown.

La giovane, che soffre di gravi problemi psichici, sarebbe rimasta incinta durante il periodo in cui il centro centro specializzato in provincia di Enna che la ospitava era diventato”zona rossa”. La Procura di Enna ha aperto un fascicolo per violenza sessuale.

La gravidanza risalirebbe allo scorso aprile, quando la donna era positiva al Covid-19 e mentre la struttura era chiusa al pubblico. La squadra mobile della Questura di Enna, che indaga, sta sentendo da giorni medici, infermieri, personale della struttura e le persone che sono state a contatto con la giovane per ricostruire la vicenda.

Leggi anche: 1. Covid, Speranza presenta il nuovo Dpcm: “Mascherine all’aperto anche con gli amici”. Ma alla Camera manca il numero legale / 2. Coronavirus, il virologo Caruso: “Serio rischio lockdown al Sud Italia” / 3. Coronavirus, i 4 scenari per la seconda ondata secondo gli scienziati del Cts

4. Mascherine all’aperto: ecco dove non sono obbligatorie / 5. All’ospedale Cotugno di Napoli esauriti i posti Covid, il direttore a TPI: “Più preoccupato ora che a marzo” / 6. Covid, Cartabellotta: “Di questo passo, a Natale 1.000 in terapia intensiva e 12mila in ospedale”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

103
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.