Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, Cts orientato a respingere la richiesta delle Regioni: il bollettino non cambierà

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Covid, Cts orientato a respingere la richiesta delle Regioni: il bollettino non cambierà. Via libera alle nuove regole per lo sport: con il 35% di positivi scatta lo stop

Il bollettino giornaliero sulla situazione relativa a Covid 19 deve rimanere invariato. È il parere del Comitato tecnico scientifico del ministero della Salute, secondo quanto riporta l’Ansa. Secondo le fonti citate dall’agenzia, gli esperti hanno risposto negativamente alla richiesta delle regioni di rivedere il modo di conteggiare i pazienti Covid negli ospedali, evidenziando la necessità di avere un quadro completo della situazione. I membri del Cts ritengono che dovranno continuare a essere conteggiati anche gli asintomatici che entrano in ospedale per altri motivi ma che risultano positivi al virus.

Il Cts oggi ha anche dato il via libera al nuovo protocollo Covid per il mondo dello sport, dopo l’intesa raggiunta mercoledì scorso nella conferenza Stato-regioni sulle nuove regole da seguire. Queste prevedono il rinvio delle gare quando il numero dei positivi di una squadra risulta superiore al 35% del totale.

Negli scorsi giorni diversi esperti tra cui l’infettivologo Matteo Bassetti, hanno chiesto di pubblicare il bollettino Covid su base settimanale e non più giornaliera. “Questa modalità di gestione del Covid deve cambiare. Non dobbiamo continuare a contare come malati di Covid quelli che vengono ricoverati per un braccio rotto e risultano positivi al tampone”, aveva detto Bassetti, affermando che i numeri ormai non “servono a nulla” se non a “mettere ansia alle persone”. Anche il sottosegretario della Salute Andrea Costa ha dichiarato di essere d’accordo alla proposta. “Condivido la posizione di Matteo Bassetti circa l’inutilità di un report giornaliero dei contagi, perché il numero dei contagi di per sè non dice nulla”. Oltre al Cts, si sono detti contrari alla proposta la fondazione Gimbe e l’Ordine dei medici.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Oristano, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne i requisiti: 60 persone denunciate
Cronaca / Il governo apre alle Regioni: allo studio nuove regole per rendere meno probabile l’accesso alla zona rossa
Cronaca / Melandri si difende: “Sono un free vax, ognuno deve essere libero di scegliere il proprio destino” | VIDEO
Cronaca / Stupro di Capodanno, le intercettazioni shock: “Ce semo divertiti”, “Colpa della famiglia di lei”
Cronaca / Jacobs divorzia dall’agenzia di Fedez: scarsa promozione dell’immagine
Cronaca / Tenta la fuga dalla casa di riposo: 91enne muore dopo essersi calato con le lenzuola dalla stanza
Cronaca / Cassazione: “Rapina aggravata se con mascherina”. Ma il ladro protesta: “Era obbligatoria”