Corriere fuma spinello prima di consegna in commissariato: agenti sentono l’odore e lo arrestano

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 5 Ago. 2020 alle 13:43
136
Immagine di copertina

Un uomo è stato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio a Milano. A scoprire i traffici del 45enne sono stati i carabinieri, grazie a una serie di eventi insoliti. L’uomo, che di mestiere fa il corriere, si era recato al commissariato di polizia Garibaldi-Venenzia unicamente per consegnare un pacco, ma prima aveva consumato della cannabis. Gli agenti del posto hanno riconosciuto l’odore dello stupefacente e hanno perquisito lui, il mezzo e pure casa, finendo per arrestare l’uomo per possesso di sostanze stupefacenti per spaccio.

Il corriere aveva infatti parcheggiato il mezzo nei pressi dell’ingresso, ma il forte odore della sostanza stupefacente ha insospettito i poliziotti che hanno chiesto spiegazioni al conducente. L’uomo ha ammesso che stava fumando uno “spinello” poco prima dell’arrivo in commissariato, per poi spegnerlo una volta arrivato. I poliziotti hanno quindi perquisito il mezzo trovando, nascosti sotto al sedile lato passeggero, 7 dosi di cocaina e 1 di hascisc. Nell’appartamento dell’uomo a Baranzate, gli agenti hanno poi trovato e sequestrato altri 34 grammi di cocaina nascosti nel cassetto di un armadio e 3 etti di magnesio, solitamente usato per “tagliare” la cocaina, in un barattolo.

L’uomo, un italiano di 45 anni è stato accompagnato presso l’ospedale Fatebenefratelli per essere sottoposto agli esami di laboratorio per verificare se avesse guidato o meno sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, ed è poi stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio.

136
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.