Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, spostamento tra regioni consentito dal 25 maggio ma non per tutti

Immagine di copertina

Coronavirus, spostamento tra regioni consentito dal 25 maggio: le regole da rispettare

Un’altra morsa che il governo si prepara ad allentare. Dal 25 maggio, è probabile che sarà possibile spostarsi tra regioni, anche per raggiungere le seconde case. Attualmente, è possibile spostarsi da una regione all’altra soltanto per comprovati motivi di lavoro, emergenze o problemi di salute. Dal 25 maggio però queste restrizioni potrebbero allentarsi ed è probabile che si potrà circolare senza specificarne la motivazione. Il governo sta lavorando per una riapertura graduale dell’Italia partendo dalle zone meno colpite dai contagi, mantenendo dunque ben chiusi i confini delle regioni dove l’indice di contagio è ancora alto.

Quindi chi potrebbe essere autorizzato a spostarsi dal 25 in poi? Escludendo le zone dove il Coronavirus desta ancora forti allarmismi, significa che saranno autorizzati a circolare tra regioni i cittadini del centro (da Firenze in giù) e sud d’Italia.

 

Spostarsi tra regioni dal 25 maggio: cosa cambia

Finora, secondo il dpcm del 26 aprile 2020, era stata garantita la possibilità di spostarsi tra regioni per comprovate ragioni di lavoro, salute o urgenza, ma non per visitare i congiunti. Era comunque possibile rientrare presso il proprio domicilio o residenza fuori regione. Al momento non è stato reso ufficiale il via libera tra regioni, ma pare che il governo sia propenso a garantire la circolazione dal 25 maggio, chiedendo comunque prudenza ai cittadini. Intanto, dal 18 maggio potranno riaprire bar, ristoranti e negozi, in alcune regioni potranno aprire anche estetiste e parrucchieri, sempre seguendo le direttive.

Leggi anche:

1. “È un’influenza, è colpa del 5G”: tutte le bufale dei complottisti sul Coronavirus, smontate una per una / 2. Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre in Emilia Romagna: le date ufficiali

3. Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre in Veneto: le date ufficiali/ 4. De Luca contro Salvini: “Sovranista con gli occhiali color pannolini di bimbo” | VIDEO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 192.320 casi e 380 morti: tasso di positività al 16,3%
Cronaca / Donne e lavoro, la pandemia ha peggiorato la situazione: occupazione al 49%
Cronaca / Scuola, Bianchi: “93,4% delle classi sono in presenza”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 192.320 casi e 380 morti: tasso di positività al 16,3%
Cronaca / Donne e lavoro, la pandemia ha peggiorato la situazione: occupazione al 49%
Cronaca / Scuola, Bianchi: “93,4% delle classi sono in presenza”
Cronaca / Pregliasco a TPI: “Priorità ai vaccinati? È una scelta normale, altrimenti restano a casa i casi gravi”
Cronaca / Venezia, Malkovich in laguna per girare una serie tv: respinto dall’Hotel per il green pass scaduto
Cronaca / Raoul Bova a processo con l’accusa di lesioni e minacce: fece a botte con un automobilista
Cronaca / Meloni positiva al Covid a Natale. Negativa alla ripresa delle attività
Cronaca / Ruby ter, difesa Berlusconi chiede rinvio processo per elezione Quirinale. Giudici accolgono
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / “In passato abitavo ai Parioli e avevo tre Ferrari”. La storia di Alberto che oggi vive per strada