Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Libri, cucito, mettere in ordine: guida utile alla quarantena forzata da Coronavirus

Di Claudia Nanni
Pubblicato il 18 Mar. 2020 alle 15:55 Aggiornato il 18 Mar. 2020 alle 16:38
98
Immagine di copertina
Illustrazione di Emanuele Fucecchi

Libri, cucito, mettere in ordine: guida utile alla quarantena forzata da Coronavirus

Volenti o nolenti in questo momento dobbiamo stare a casa. Ce lo impone il Coronavirus. La quarantena è l’unico modo per poterne frenare l’avanzata. Chi ammazza il tempo con gli aperitivi su Skype, chi gioca online, chi vede la televisione e chi legge. Io rientro nell’ultima categoria, leggo in continuazione di tutto, anche facendo spinning. Ci sono molti libri “mattone” che sicuramente vi faranno passare il tempo.

Uno dei miei preferiti è Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas, ben 1192 pagine, altro che quarantena per finirlo. Amore, invidia, odio e vendetta sono i sentimenti principali. Penserete che, essendo stato scritto nel 1800, sia una lettura antiquata. Niente di più sbagliato. Si legge che è una goduria. Guerra e Pace è stato una sfida con me stessa. Ho deciso di leggerlo perché non potevo arrivare a 32 anni senza averlo fatto. Devo essere sincera, ho faticato per finirlo, ma la storia d’amore vale la pena.

Altro libro imperdibile è Il ritratto di Dorian Gray, il mio preferito in assoluto. Non si può definire un mattone, ma non si può non inserirlo. Scritto alla fine del 1800, ma sempre attualissimo e da leggere assolutamente. Starete pensando che vi sto propinando solo libri “antichi”, ma adesso arriva il bello. Shantaram di Gregory David Roberts è un romanzo autobiografico del 2003. Se vi piace l’India, la storia d’amore complicata, l’azione e perché no anche le amicizie strampalate è il libro che fa per voi. Se le leggende e il soprannaturale sono di casa per voi, vi consiglio Le nebbie di Avalon. Un bel mattone in due parti. La storia di re Artù raccontata dal punto di vista femminile di Igraine, Morgana, Vivienne e Ginevra.

Coronavirus, cosa fare durante la quarantena forzata: dolci

Oltre ai libri ci sono altre cose che potete fare. Dovendo stare a casa per evitare il Coronavirus, preparo dolci come se non ci fosse un domani. Ciambelloni, brutti ma buoni e meringhe, ma se avete più dimestichezza di me e ci vuole poco, cimentativi anche in qualcosa di più complicato o che va al di fuori dei dolci. Per avere il “signor Ciambellone” ho faticato perché non riuscivo a trovare le dosi giuste o forse mettevo il forno troppo caldo, tutt’ora resta per me un mistero.

Non sono Iginio Massari, ma qualche ricetta decente ve la posso dare. Finalmente sono riuscita a trovare la formula perfetta: 5 uova insieme a 250 gr di zucchero da montare per 5 minuti, aggiungete 170 gr di olio di mais per 5 minuti per finire 300 gr di farina. Per renderlo morbido, in un bicchiere, mettete il succo di un limone e di un arancia. Mi raccomando ricordatevi il lievito. Giustamente vi chiederete il forno che parte ha in tutto questo. Da preriscaldare a 150 gradi per 45 minuti.

Coronavirus, cosa fare durante la quarantena forzata: curate casa vostra

Se dopo aver cucinato non siete ancora soddisfatti, per continuare a tenere le mani impegnate, vi suggerisco ago e filo. Donne e anche uomini, punto croce, maglia e rammendo vi stanno aspettando. Chi non ha un paio di calzini da riparare, maglioni da aggiustare o bottoni da riattaccare?

Ultimo consiglio, ma non per importanza è quello di dedicarvi alla propria casa. Se siete dei maniaci dell’igiene come me direi che le pulizie di pasqua si possono avviare con largo anticipo. Dateci dentro con lavatrici, lavastoviglie e tanto olio di gomito. Tutto questo non servirà a combattere il Coronavirus, ma vi aiuterà a far passare il tempo che altrimenti non passa mai.

Leggi anche:

1. Coronavirus, 14 musei da visitare stando a casa grazie ai tour virtuali / 2. Coronavirus, Giovanni Muciaccia spiega la situazione attuale ai bambini | VIDEO

98
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.