Coronavirus in Italia, ultime notizie. Speranza: “Chiudere tutto ha salvato il Paese”. Il bollettino: 463 nuovi casi e 2 morti nell’ultimo giorno

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 9 Ago. 2020 alle 07:25 Aggiornato il 9 Ago. 2020 alle 16:57
6
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 13.263 gli attualmente positivi al Coronavirus in Italia, dove il virus finora ha contagiato 250.566 persone, provocando 35.205 vittime. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, domenica 9 agosto 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi – È di 13.263 (+310) persone attualmente positive, 35.205 (+2) morti e 202.098 (+151) guariti, per un totale di 250.566 (+463) casi, il bilancio inerente all’epidemia di Coronavirus emerso dal consueto bollettino quotidiano diffuso dalla Protezione Civile. Dei 13.263 attualmente positivi, 763 (-8) sono ricoverati in ospedale con sintomi, 45 (+2) necessitano di cure in terapia intensiva, mentre 12.455 (+316) si trovano in isolamento domiciliare. Torna a salire il numero degli attuali positivi (+310 contro i +29 di ieri) e anche il numero totale dei nuovi casi registrati (+463 contro i +347 di ieri). Diminuisce, invece, il numero dei morti: oggi, infatti, si registrano 2 decessi a fronte dei 13 decessi registrati ieri. Il numero è sicuramente influenzato dai numerosi focolai tempestivamente scoperti nelle varie Regioni d’Italia, ma preoccupa anche per il fatto che oggi sono stati realizzati “solo” 37.637 tamponi, mentre ieri erano stati effettuati più di 53mila test. Il bollettino della Protezione Civile.

coronavirus italia ultime notizie

Ore 15,45 – Boom di casi nel Lazio: 38 di cui 22 di importazione – Si registra un vero e proprio boom di casi di Coronavirus nel Lazio dove oggi si registrano 38 positivi, di cui 22 di importazione. Lo rende noto l’assessore alla Sanità della regione Lazio, Alessio D’Amato, sul profilo Facebook della Regione: “Oggi registriamo 38 casi e zero decessi. Di questi ventidue sono casi di importazione: otto i casi di rientro dalla Romania, un caso da India, un caso da Croazia, un caso da Ucraina, uno da Thailandia, uno da Ibiza e uno da Russia. Per quanto riguarda il cluster della comitiva dei ragazzi dai 17 ai 19 anni di rientro da Malta sono 8 i casi positivi su 10, tutti i contatti stretti sono stati individuati e isolati. Voglio rivolgere un appello alla massima attenzione e al rispetto delle misure di prevenzione, non bisogna abbassare la guardia e utilizzare la mascherina sempre”.

Ore 12,25 – Roma: positivi 8 ragazzi di rientro da una vacanza a Malta – “La Asl Roma 3 comunica la positività di 8 ragazzi tra i 17 e i 19 anni, rientrati il 7 agosto da Malta dove sono stati in vacanza per una settimana. Avviato il contact tracing sui contatti stretti che al momento sembrano circoscritti. Massima attenzione al rispetto delle misure di prevenzione non bisogna abbassare la guardia”. È quanto si legge sul profilo Facebook della regione Lazio in cui si specifica che la Asl Roma 3 ha individuato un altro giovane positivo di ritorno da una vacanza a Ibiza.

Ore 11,50 – Il bollettino dello Spallanzani – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro istituto 54 pazienti. Di questi, 42 sono positivi al tampone per la ricerca del Sars-Cov 2 e 12 sono sottoposti ad indagini”. È quanto si legge nel consueto bollettino medico diffuso dall’ospedale Spallanzani di Roma in cui si sottolinea che “2 pazienti necessitano di terapia intensiva” e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 576”.

Ore 10,00 – Carrara, focolaio in casa-famiglia: 21 positivi – Un nuovo focolaio di persone positive al Coronavirus è stato individuato a Carrara, zona della Toscana tra le più colpite dal Covid-19. Ventuno persone, tutte sotto i 40 anni e di nazionalità nigeriana, ospiti di una casa-famiglia sono risultate positive ai tamponi effettuati nelle ultime ore. Tra i casi ci sarebbe anche una donna incinta che è stata ricoverata all’ospedale di Massa. Le persone ora sono in isolamento e dovranno osservare un periodo di quarantena obbligatorio di 14 giorni.

Ore 8,24 – Coronavirus: Speranza, chiudere tutto ha salvato il Paese – “Penso che chiudere tutto sia stata una scelta giustissima, che ha salvato il Paese dall’onda più alta e risparmiato tante vite. La strategia del lockdown totale ci ha consentito di fermare il virus prima che invadesse il Sud. I dati di sieroprevalenza lo dimostrano”. Lo dice al ‘Corriere della sera‘ il ministro della Salute, Roberto Speranza. Sulle zone rosse, afferma ancora, “Sono assolutamente sereno, su Alzano e Nembro la spiegazione è semplice e lineare. Tra il 3 marzo e il Dpcm del 10 che chiude tutta l’Italia non c’è nessun buco. Il 4 marzo ricevo il verbale del Cts, che mi arriva sempre il giorno dopo. Il 5 avviso Conte e chiediamo un approfondimento a Brusaferro. Il 6 il premier vede il Cts e lì matura il cambio di linea, perché il tentativo di bloccare il virus in zone delimitate è superato dai numeri dell’epidemia in Emilia, Piemonte, Liguria, Marche. Il Dpcm dell’8 marzo che chiude solo le aree più colpite è pienamente conforme alle idee del Cts”, sostiene Speranza.

Ore 7,50 – Coronavirus: Ricciardi, Italia sul filo del rasoio – “Camminiamo su una lama di rasoio. L’Italia rischia una seconda ondata ancor prima dell’autunno”. Lo dice Walter Ricciardi, professore di Igiene all’università Cattolica di Roma e consigliere del ministro della Salute, che in un’intervista a ‘Repubblica’ invita al rispetto delle misure di sicurezza, “mantenimento delle distanze, le mascherine e il lavaggio delle mani. Dove questo non è possibile, devono intervenire le regole”, afferma. «L’Italia – osserva Ricciardi – rispetto ad altri Paesi ha ascoltato la scienza, almeno a livello nazionale”, ma “il virus è indifferente alla politica. Contagia seguendo le sue regole, e i fatti hanno dimostrato che laddove si prendono decisioni divergenti dalla scienza, l’epidemia riprende forza. Questo non danneggia solo la salute, ma anche l’economia”, sottolinea Ricciardi.

Ore 7 – Dopo 4 giorni i contagi in Italia continuano a calare, ma aumentano i decessi – I nuovi positivi sono 347 a fronte dei 552 di ieri, 13 i morti (ieri 3). Le sole regioni che non hanno registrato nessun positivo in più oggi sono Sardegna e Molise. Risultano contagiati anche 8 novizi francescani di Assisi, 25 frati in isolamento.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Il bollettino – È di 12.953 (+29) persone attualmente positive, 35.203 (+13) morti, 201.947 guariti (+305), per un totale di 250.103 (+347) casi, il bilancio odierno inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal consueto bollettino diffuso dalla Protezione Civile. Dei 12.953 attualmente positivi, 771 (-8) sono ricoverati con sintomi, 43 (+1) necessitano di cure in terapia intensiva, mentre 12.139 (+36) si trovano in isolamento domiciliare. Diminuisce rispetto a ieri la curva dei nuovi casi di Covid-19 (ieri erano stati registrati +552 nuovi casi), mentre si rialza quella dei morti (+13 oggi a fronte dei 3 registrati ieri). Il bollettino

Coronavirus Italia, ultime notizie – Firenze, parrucchiera positiva: 70 persone in isolamento – 70 cittadini di  Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze, sono stati posti in isolamento dopo che una parrucchiera della cittadina nei giorni scorsi è risultata positiva al Covid-19. Lo rende noto la Asl Toscana Centro, secondo cui i contatti stretti della donna sono stati isolati due giorni fa. Ora tutti i cittadini, inclusi quelli che nel frattempo erano partiti per le vacanze, dovranno stare in quarantena per 14 giorni ed essere sottoposti al tampone per la ricerca del Sars-Cov 2.

Focolaio a Vercelli: chiusi 2 locali e stop a concerto – Un nuovo focolaio è scoppiato a Vercelli dove finora si sono registrati 18 contagi, la metà di quelli fatti registrare in tutto il Piemonte. Secondo quanto ricostruito il focolaio è concentrato nella comunità dominicana, creando un certo allarme e costringendo le istituzioni cittadine ad assumere alcuni drastici provvedimenti.

Leggi anche: 1. Esclusivo TPI: Documenti Cts, spunta una lettera inedita della Lombardia: “Dpcm di Conte ci impedivano di intervenire su Alzano e Nembro” 2. “Su Alzano e Nembro toccava a Conte chiudere, ma Fontana doveva insistere”: a TPI parla il consigliere lombardo che ha divulgato il verbale Cts

3. Coronavirus, 1,4 milioni di italiani hanno sviluppato anticorpi: sei volte in più dei casi registrati 4. Lo studio sui Paesi che hanno riaperto le scuole: i bambini si infettano raramente 5. Ritorno a scuola: il piano scuola in quattro punti di Crisanti per la ministra Azzolina | VIDEO

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

6
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.