Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, il biologo Bucci: “Invertire la rotta o sarà peggio di marzo”

Immagine di copertina

Coronavirus, il biologo Bucci: “Invertire la rotta o sarà peggio di marzo”

Non ha dubbi il biologo Enrico Bucci, professore di Biologia alla Temple University di Philadelphia, nel commentare gli ultimi, preoccupanti bollettini del Coronavirus in Italia: “Il ‘liberi tutti’ dell’estate – ha dichiarato in un’intervista a Repubblica – ha rimesso in moto la circolazione del virus che era stata fermata con il lockdown di primavera: lo dicevano chiaramente i numeri in crescita ad agosto. Poi il 16 settembre abbiamo visto un rallentamento, dovuto probabilmente al rientro dalle vacanze e a una riduzione dei contatti. Ma dal 4-5 ottobre le curve hanno ripreso a salire in modo preoccupante”.

Il professor Bucci segue l’evoluzione della pandemia sin dall’inizio, studiando i numeri dell’emergenza e monitorando le ricerche in corso nei laboratori di tutto il mondo in vista di una cura o di un vaccino. “Ci siamo rimessi su un binario pessimo e stiamo per affrontare un inverno molto duro. Ma spero che non si ricorra al lockdown, che è l’extrema ratio, una sorta di sconfitta”, ha aggiunto. Il biologo ha inoltre precisato che “gli unici dati attendibili sono quelli relativi ai ricoveri, ai ricoveri in terapia intensiva e ai decessi”, visto che “i nuovi casi dipendono da troppi fattori, a cominciare dal numero di tamponi che si effettuano”.

Nell’analizzare i dati, Bucci ha spiegato che “la situazione è peggiorata tra il 4 e il 5 di ottobre. In quel momento le curve di ricoveri e di ricoveri in terapia intensiva hanno cambiato pendenza e hanno ripreso a salire in modo preoccupante. Se proiettiamo l’andamento attuale su fine ottobre, ci ritroveremo con 1.500 ricoverati nelle terapie intensive e 12mila pazienti Covid nei reparti ordinari. Ma attenzione: è una proiezione di quello che accadrebbe se l’andamento rimanesse l’attuale”. Se, invece, le attuali misure restrittive sortissero gli effetti sperati, “proiettando a fine mese quelle curve meno pendenti, vediamo che il 30 ottobre avremmo avuto 510 casi in terapia intensiva e circa 6.000 ricoverati sintomatici”.

Secondo Bucci, la nuova impennata di contagi da Coronavirus in Italia è dovuta “probabilmente alla ripresa delle attività lavorative, i contatti prolungati con persone diverse. Penso soprattutto ai mezzi di trasporto: stare venti minuti in cento persone in un vagone della metropolitana moltiplica le probabilità di contagio. Si può anche avere la mascherina chirurgica, che protegge gli altri e non noi stessi, ma se c’è un superspreader nel vagone che magari la mascherina non la indossa o la indossa male l’epidemia va nelle case e nelle scuole”.

Infine, il biologo parla anche dell’eventualità di un nuovo lockdown: “Va evitato ad ogni costo. La letteratura scientifica è chiara: per massimizzarne gli effetti, il lockdown andrebbe fatto prima possibile. Insomma, dovremmo già essere in lockdown, perché se lo si adotterà tra 4 o 5 settimane la discesa sarà molto più lenta. Sappiamo però che vanno conciliate due esigenze ugualmente importanti: la tutela della salute degli italiani e la tenuta sociale ed economica del Paese. L’Italia non è la Cina, non ha la forza per imporre due lockdown in un anno”.

Leggi anche: 1. Allarme terapie intensive: ecco la situazione regione per regione. Se i casi aumentano non siamo pronti / 2. Il mistero delle 1.660 terapie intensive pronte all’uso che le Regioni non hanno ancora attivato / 3. I presidi contro De Luca: “No alla didattica a distanza. La scuola non si ferma” / 4. “Ora fermiamoci 3 settimane”: parla Crisanti / 5. “Giusto il coprifuoco a Roma e Milano”: lo dice Bassetti, il prof del “virus indebolito” / 6. L’allarme dei medici di famiglia: “Nel Lazio sommersi da telefonate”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%