Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:13
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Carabiniere ucciso a Roma, spunta un audio: “Non dire a nessuno di quell’ordine di servizio”

Immagine di copertina
Mario Cerciello Rega, vicebrigadiere dei carabinieri, morto la notte tra il 26 e il 27 luglio 2019

A quasi un anno dall’uccisione del vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega durante un’operazione in borghese a Roma, spunta un audio che getta nuove ombre sulla notte dell’omicidio. La voce è quella del maresciallo Gaetano Armao e l’interlocutore è Andrea Varriale, il collega che era con Cerciello Rega quando questi fu accoltellato  a morte. È il 30 luglio 2019 e sono passati quattro giorni dall’uccisione del vicebrigadiere: Armao raccomanda al suo sottoposto Varriale di “non parlare con nessuno di questa cosa dell’ordine di servizio”.

A rivelare l’audio è il sito web del Corriere della Sera. Si tratta di un messaggio vocale scovato nel cellulare di Varriale dai periti della difesa dei due imputati nel processo per l’omicidio del carabiniere, i giovani statunitensi Finnegan Lee Elder e e Christian Natale Hjorth, assistiti rispettivamente dagli avvocati Renato Borzone con Roberto Capra e da Francesco Petrelli con Fabio Alonzi.

“Andrea, di questa cosa dell’ordine di servizio non ne parlare con nessuno. Vieni dritto da me e lo compiliamo, va bene? Fine. Non ne parlare con nessuno”, dice il maresciallo Armao. Secondo i periti, l’ordine di servizio di cui parla si riferisce all’operazione di identificazione di Sergio Brugiatelli, che la notte dell’omicidio fece da intermerdiario tra i due americani e uno spacciatore di droga, Italo Pompei, poi rivelatosi essere un informatore delle forze dell’ordine (qui la ricostruzione completa di quella notte).

Leggi anche: 1. Siete proprio sicuri che Montanelli sposò una 12enne in Eritrea? Spunta un testimone: “Qualcosa non torna, quel figlio mai visto” / 2. Fondi Lega, fermato il liquidatore: stava scappando in Brasile. Indagati anche tre commercialisti vicini al Carroccio

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lo sfogo di Arianna Mihajlovic sui social: “Molti parlano senza sapere nulla, esigo rispetto e silenzio”
Cronaca / Rifiuta il velo e si oppone al matrimonio combinato, 16enne denuncia: “Chiusa in camera dai miei genitori”
Cronaca / Denuncia l’anziana madre per avere mille euro di assegno di mantenimento, il tribunale dà ragione alla 92enne
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lo sfogo di Arianna Mihajlovic sui social: “Molti parlano senza sapere nulla, esigo rispetto e silenzio”
Cronaca / Rifiuta il velo e si oppone al matrimonio combinato, 16enne denuncia: “Chiusa in camera dai miei genitori”
Cronaca / Denuncia l’anziana madre per avere mille euro di assegno di mantenimento, il tribunale dà ragione alla 92enne
Cronaca / Molotov contro un distretto di polizia a Roma: l’ipotesi di un’azione degli anarchici di Cospito
Cronaca / Chi è Alfredo Cospito, e perché gli anarchici protestano per lui
Cronaca / Palermo, nuovo caso di ipotermia: studentessa universitaria si sente male e viene portata in ospedale
Cronaca / Brescia, accoltella il marito alla gola davanti al figlio 15enne: arrestata
Cronaca / Manifestazione degli anarchici a Roma, scontri con la polizia: 41 denunciati. Ferito un agente
Cronaca / Aereo da turismo scomparso sull’Appennino emiliano: ricerche in corso
Cronaca / Assisi: Davide Piampiano morto durante una battuta di caccia, arrestato l’amico