Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Quanti giorni mancano alla fine della campagna vaccinale? Il count-down sul sito della Luiss

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 7 Gen. 2021 alle 18:11
13
Immagine di copertina

Per monitorare l’andamento delle vaccinazioni in Italia, Zetaluiss – la testata online della scuola di giornalismo “Massimo Baldini” dell’Università Luiss di Roma – ha realizzato un contatore per tenere traccia dei giorni rimanenti alla fine della vaccinazione delle categorie prioritarie partendo dall’andamento medio di dosi inoculate nell’ultima settimana. Si tratta di circa 6 milioni di persone, tra operatori sanitari in prima linea nel contrasto al Covid, ospiti e personale delle Rsa (tra i soggetti più colpiti durante il dilagare del virus) e anziani sopra gli 80 anni. Queste le fasce di popolazione designata che riceveranno il vaccino in prima battuta.

Per realizzare la stima, Zetaluiss ha considerato il numero di persone che verrà vaccinato in via prioritaria (6.416.372 persone, secondo il piano vaccinale del Ministero pubblicato il 12 dicembre) cui viene sottratto il totale delle vaccinazioni finora effettuate. La cifra ottenuta si divide poi per il numero di vaccinazioni medie fatte in Italia nell’ultima settimana. Il dato ottenuto è la stima dei giorni rimanenti per ultimare la prima fase della campagna di vaccinazione.

L’utilizzo della media permette di ottenere un valore “depurato” da eventuali picchi (massimi e minimi) raggiunti in un singolo giorno. Quelli causati da un ritardo o da una accelerazione momentanea del tasso di vaccinazione restituendo un dato più affidabile del contatore delle vaccinazioni. Il dato risentirà così dell’aumento del tasso giornaliero di somministrazione o dei suoi ritardi. Verrà aggiornato quotidianamente aggiustando la media coi dati del giorno precedente per fornire al lettore un valore in tempo reale.

L’Italia è al secondo posto in Europa, dopo la Germania, per numero assoluto di vaccini effettuati. Il Belpaese diventa primo se si guarda al numero delle dosi somministrate in rapporto alla popolazione. Dopo la partenza un po’ a rilento dei primi giorni, ora il ritmo sembra entrato a pieno regime e – con 322mila 943 somministrazioni – l’Italia ha quasi terminato il primo lotto di vaccini (480mila) di Pfizer-Biontech arrivate dal 27 dicembre. È stato così vaccinato lo 0,55% degli italiani, La Germania è allo 0,44% con 360mila dosi iniettate. Soddisfazione da parte del ministro della Salute, Roberto Speranza, secondo cui ora tocca ai medici di medicina generale e ai pediatri.

Sulle oltre 695mila dosi consegnate, finora ne sono state iniettate circa il 46%. Tra le Regioni, la più “virtuosa” (dati della mattina del 7 gennaio) è il Veneto con l’84% delle dosi disponibili già somministrate, seguita dalla Toscana (quasi l’80%). Recupera la Lombardia (21%). Fanalini di coda Sardegna (18,5%) e Calabria (15,3%).

13
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.