California, 13enne vittima di bullismo muore dopo l’ennesima aggressione

Di Marco Nepi
Pubblicato il 26 Set. 2019 alle 15:42 Aggiornato il 27 Set. 2019 alle 14:15
752
Immagine di copertina

California, 13enne vittima di bullismo muore dopo aggressione

Il 14 settembre un ragazzino di tredici anni, a lungo vittima di bullismo, è morto durante l’ennesima aggressione da parte dei compagni della “Moreno Landmark School”, in California, ha perso l’equilibrio e ha sbattuto la testa, perdendo conoscenza. Nove giorni dopo è morto per un’emorragia cranica nell’ospedale in cui era ricoverato e i medici ne hanno dichiarato la morte celebrale.

I bulli lo hanno picchiato ripetutamente con schiaffi e pugni fin quando Diego non ha perso l’equilibrio, sbattendo con violenza la testa contro un pilastro di cemento. I genitori avevano già segnalato le aggressioni agli insegnanti ma la scuola non era stata capace di arginare il fenomeno. Sul posto sono immediatamente arrivati i soccorsi, Diego è stato portato in ospedale ma ogni tentativo di risvegliarlo è stato inutile.

Alcuni ragazzini hanno ripreso con il cellulare il momento dell’aggressione che è stato in seguito trasmesso anche da alcune emittenti locali.

I genitori hanno acconsentito alla donazione degli organi e adesso chiedono che la giustizia faccia chiarezza sul mancato intervento della scuola. Molti genitori hanno espresso la loro solidarietà alla famiglia e hanno organizzato per il 26 settembre una protesta di fronte all’istituto scolastico per chiedere le dimissioni dei dirigenti.

L’inferno di Flavia: “Tornavo a casa con i lividi. Io vittima di bullismo, adesso parlo ai giovani”

752
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.