Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Bambina di cinque anni ascolta la voce di Gigi D’Alessio e si risveglia dal coma

Immagine di copertina

Potere della musica. Una bambina di cinque anni si è risvegliata, dopo 20 giorni di coma, ascoltando le canzoni di Gigi D’Alessio. Giulia, questo il suo nome, era rimasta coinvolta lo scorso 11 giugno in un incidente stradale. La piccola era affacciata al finestrino dell’auto del suo papà quando è stata travolta da un trattore che proveniva dal senso opposto.

La mamma è una grande fan di Gigi D’Alessio, e durante quei giorni difficili ha scelto di far ascoltare molti brani del noto cantautore alla sua bambina. Una notizia che l’artista aveva accolto inviando alla ragazzina di Atina, in provincia di Frosinone, un videomessaggio: “Forza Giulia, combatti che ti aspetto al mio concerto. Non arrenderti che ti vogliamo tutti bene”.

Dopo poco Giulia ha riaperto gli occhi per la prima volta. “Un segnale – hanno detto i medici – estremamente positivo e confortante che stavano aspettando da tempo”. La bambina ha subìto un lungo e delicato intervento all’Ospedale “Gemelli” di Roma. “Giulia ha ripreso a fare i bisogni fisiologici, un segnale positivo unito alle lacrime scese sul volto della bambina dopo aver ascoltato le parole del cantante napoletano chiamato in causa da un poliziotto, suo grande amico”, si legge su NapoliToday. La prognosi resta comunque riservata.

Felicissimo il nonno della piccola, che ha ringraziato D’Alessio: “Che Dio lo benedica, ha fatto un gesto bellissimo che non dimenticheremo mai”. Un episodio che riporta alla mente quanto avvenuto ormai 30 anni fa, quando Gianluca Sciortino, all’epoca un bimbo di 10 anni, si risvegliò dal coma sulle note della canzone di Antonello Venditti “Dimmelo tu cos’è”. Oggi è un cantautore impegnato nel sociale con la musicoterapia.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Isola d’Elba, scomparsa la figlia dell’ex-super poliziotto Pippo Micalizio
Cronaca / Venezia, bimba di un anno e otto mesi muore travolta dall’auto del padre in retromarcia
Cronaca / Ferragosto, la preghiera di Papa Francesco: “I potenti del mondo destinati a rimanere a mani vuote”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Isola d’Elba, scomparsa la figlia dell’ex-super poliziotto Pippo Micalizio
Cronaca / Venezia, bimba di un anno e otto mesi muore travolta dall’auto del padre in retromarcia
Cronaca / Ferragosto, la preghiera di Papa Francesco: “I potenti del mondo destinati a rimanere a mani vuote”
Cronaca / La Sapienza di Roma unica università italiana tra le prime 150 del mondo
Cronaca / Follia a Padova, cliente dà in escandescenza perché non gradisce il menù: spacca la sedia su una cameriera
Cronaca / Davide Ferrerio, 21enne in fin di vita per uno sguardo a una ragazza
Cronaca / Senzatetto ustionato tra Casoria e Afragola: “Due ragazze gli hanno dato fuoco con il liquido infiammabile”
Cronaca / Castellammare, fratelli di 12 e 13 anni accoltellano (insieme al padre) l’amante della madre
Cronaca / Treviso, auto finisce contro un albero: morti quattro giovanissimi
Cronaca / Gli insulti a Piero Angela sui gruppi Telegram dei complottisti: “È morto un servo e un massone”