Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Strangolata nel sonno, è mistero sulla morte di un’86enne: si indaga sui “troppi” testamenti

Immagine di copertina
Foto di repertorio

L’omicidio di Diva Borin, la 86enne strangolata in casa una settimana fa a Urago Mella, quartiere di Brescia, potrebbe avere a che fare con l’eredità della stessa donna.

Strangolata con un foulard, l’anziana ha lasciato un testamento che prevedeva che la maggior parte del suo denaro andasse al badante, il quale peraltro ha scoperto il cadavere, mentre solo una parte del denaro sarebbe invece andata al nipote Christian.

La casa della donna invece sarebbe rimasta intestata al 50 per cento tra i due.

La Procura di Brescia, come riporta la stampa locale, ha puntato i riflettori soprattutto sui movimenti bancari della donna, scoprendo che il testamento ritrovato sarebbe addirittura il terzo scritto da Diva Borin in soli sei anni. A ritrovare il corpo senza vita dell’anziana donna è stato un commesso di 40 anni del supermercato vicino casa.

Era lui, con sua moglie, ad aiutarla nelle faccende quotidiane e a portarle la spesa a casa.

L’anziana, vedova, era rimasta sola dopo aver perso l’unico figlio in un incidente stradale 30 anni fa. Finora il nipote dell’anziana, unico erede diretto, è stato ascoltato dalla polizia solo in qualità di persone informata sui fatti. L’unico dato certo, al momento, è che la donna è morta per strangolamento nella notte a cavallo tra venerdì e sabato.

La pista della rapina finita in tragedia è stata subito scartata: la porta di casa era chiusa, nessun segno di infrazione alle finestre e, soprattutto, tutto in ordine.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti
Cronaca / Green pass per lavorare: perché in Italia si e all’estero no
Cronaca / Processo Ruby ter, Berlusconi assolto a Siena
Cronaca / Covid, oggi 3.794 casi e 36 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / È arrivato il numero 6 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale