Me

Un’ondata di maltempo colpisce la Lombardia: case e aziende evacuate

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 12 Giu. 2019 alle 15:28 Aggiornato il 12 Giu. 2019 alle 18:00
Immagine di copertina
Una macchina incidentata a causa del maltempo

Allerta maltempo Lombardia | Meteo | Lecco | Case evacuate | Vigili del Fuoco | Cosa succede

Allerta maltempo Lombardia – È emergenza maltempo nel nord Italia, in provincia di Lecco. Nonostante il caldo estivo sia ormai arrivato in molte regioni del paese, nella notte tra 11 e 12 maggio ci sono state delle piogge torrenziali che hanno danneggiato l’intera provincia.

Diverse case e aziende sono state evacuate a Premana, Primaluna e Dervio, in provincia di Lecco mercoledì 12 giugno, dopo i violenti temporali della scorsa notte.

Sono esondati il Sondrio, tutti i torrenti della zona e anche il Lago di Como. Al momento non ci sono feriti ma resta alta l’allerta dei Vigili del Fuoco.

Allerta maltempo Lombardia | Gli sfollati

La sala operativa della Protezione Civile ha fatto sapere che ci sono circa 800 persone sono state evacuate nel comune di Dervio, in provincia di Lecco, dove è stato da poco revocata l’allerta per il superamento delle quote massime dell’invaso della diga di Pagnona.

La situazione meteorologica è in miglioramento, ha sottolineato l’assessore regionale alla Protezione civile Pietro Foroni annunciando che si sta “iniziando la conta dei danni e avviando la procedura per chiedere al Governo il riconoscimento dello Stato di emergenza nazionale”.

Allerta maltempo Lombardia | Torrenti esondati

Sono esondati in vari punti i torrenti Varrone e Pioverna. Gravi disagi in particolare a Premana, in alta Val Varrone e nella zona più a nord della Valsassina.

A Dervio, in provincia di Lecco, è stato anche evacuato un campeggio. Mobilitazione generale per Vigili del fuoco, Carabinieri e nuclei di pronto intervento della Protezione civile con centinaia di volontari. Particolarmente ingenti i danni materiali. Non si registrano al momento feriti.

Allerta maltempo Lombardia | Emergenza in provincia di Lecco | Strade chiuse

Dalle 10,15 è interrotta la circolazione dei treni sulla linea Lecco-Tirano/Chiavenna, fra le stazioni di Colico e Delebio e Dervio e Bellano, a causa dell’esondazione del torrente Varrone dovuta al maltempo.

L’Anas ha poi disposto la chiusura della strada statale 36 all’altezza di Samolaco per l’esondazione di due torrenti, Lobia e Pisarota, che costeggiano la carreggiata. Il traffico è deviato sulla strada provinciale Trivulzia. Notevoli i disagi alla viabilità nella zona.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

La statale provinciale 65 fra Cortenova e Parlasco è interrotta per la caduta di un albero, così come sono bloccate la provinciale 62 a Introbio e la circolazione ferroviaria tra Bellano e Delebio (Sondrio).

C’è stata una mobilitazione generale per vigili del fuoco, carabinieri e nuclei di pronto intervento della protezione civile con centinaia di volontari.

Allerta maltempo Lombardia | Video

Allerta maltempo Lombardia | Il Lago di Como

A Como è esondato il lago che è arrivato ad allagare il Lungolario.

L’innalzamento del lago ha imposto la chiusura della seconda corsia sul Lungolario: in questo momento la corsia normalmente riservata ai bus è transitabile alle auto in modo da non bloccare la circolazione, e gli autobus vengono deviati in via Cavallotti.

Frane intorno al Sondrio | Valle Spluga

Anche in provincia di Sondrio si registrano problemi da questa mattina. Con frane, allagamenti e strade interrotte.

La situazione più critica, al momento, è in Valle Spluga. Fango e detriti trascinati dal torrente Liro hanno invaso la carreggiata in entrambi sensi di marcia e quindi il transito è interrotto.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Paura anche in Valtellina, in particolare a Delebio, dove il torrente Lesina è gonfio d’acqua e rischia di esondare. Sul posto, come in Valchiavenna, diversi mezzi dei Vigili del fuoco e personale Anas per valutare anche in questo caso l’eventuale chiusura della strada.

Allerta maltempo Lombardia | Problemi nel bresciano

Anche nel bresciano, si sono verificati “allagamenti e frane ad Angolo Terme, oltre all’isolamento della frazione di Mazzunno e all’evacuazione di oltre 70 persone” e ci sono strade interrotte.

Da Sondrio al Bresciano, dove martedì ci sono stati oltre 60 interventi dei vigili del fuoco per alberi caduti e allagamenti. Le maggiori criticità in località Mazzunno per una frana, dove sono state evacuate precauzionalmente 26 famiglie. Colpite anche le valli bergamasche.

A Gazzaniga, Ponte Nossa e Fiorano, in valle Seriana, nella notte è caduta una fittissima grandinata, con i chicchi che hanno creato un manto bianco sulle strade.

> Quando arriverà davvero l’estate: le previsioni