Coronavirus:
positivi 13.157
deceduti 34.967
guariti 195.106

Alex Zanardi, il bollettino: “Stabile e grave”. Il direttore sanitario: “Confortano condizioni stabilità”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 24 Giu. 2020 alle 06:15 Aggiornato il 24 Giu. 2020 alle 21:00
11
Immagine di copertina
Alex Zanardi (Credits: ANSA)

Alex Zanardi ultime notizie: bollettino medico e condizioni di salute | Diretta

Alex Zanardi, il campione paralimpico ed ex pilota di Formula 1 coinvolto in un grave incidente stradale lo scorso 19 giugno in provincia di Siena mentre guidava la sua handbike, rimane in prognosi riservata all’ospedale Le Scotte. Quella di oggi è stata la quinta notte nella struttura. Ieri, i medici hanno fatto sapere che la sospensione della sedazione (Zanardi è in coma farmacologico dopo essere stato sottoposto a un intervento neurologico) verrà valutata solo la prossima settimana. Nel frattempo, si temono conseguenze permanenti alla vista per il campione paralimpico. Il bollettino di oggi parla di condizioni “stabili e gravi”: per volere della famiglia, non ci saranno nuove comunicazioni sullo stato di salute del campione nei prossimi giorni. Di seguito tutti gli aggiornamenti sulle condizioni di salute di Alex Zanardi.

Ore 21,00 – Videomaker conferma a magistrati,“Mani sul manubrio” – Per un’ora e mezzo circa i magistrati della Procura della repubblica di  Siena hanno sentito come persona informata dei fatti Alessandro Maestrini, il videomaker di Perugia che ha ripreso la sequenza dell’incidente accaduto ad Alex Zanardi  venerdi della scorsa settimana a Pienza. Il video che i carabinieri avevano sequestrato già dopo l’incidente è agli atti dell’inchiesta. Le immagini fanno vedere che Zanardi  aveva ambedue le mani sul manubrio della handbike. Maestrini nel corso dell’incontro con il procuratore Salvatore  Vitello e il sostituto  Serena  Menicucci avrebbe confermato che non aveva in mano il suo cellulare. Il video maker sia quando è arrivato al palazzo di giustizia, sia quando è uscito, ha evitato di incontrarsi con i giornalisti utilizzando un’entrata secondaria.

Ore 14,05 – Il direttore sanitario: “Confortano condizioni stabilità”. “Le condizioni di stabilità ci confortano ogni volta che si aggiunge una giornata, però tutte le valutazioni del caso  potranno essere completate solo quando  verrà  ridotto lo stato di sedazione”. Lo ha sottolineato, rispondendo alle domande dei giornalisti, Roberto Gusinu, direttore sanitario dell’azienda ospedaliera universitaria di Siena, dopo avere letto il comunicato ufficiale sulle condizioni di Akex Zarnardi, che sono stabili per quanto riguarda le funzioni cardiorespiratorie e metaboliche, mentre restano gravi quelle neurologiche. “In questo momento – ha precisato  Gusinu- non è prevista alcuna riduzione della sedazione. E’ una valutazione che verrà fatta nei prossimi giorni. Dobbiamo aspettare perchè si è deciso di continuare a far riposare il cervello e il corpo del paziente. Zanardi  ha aggiunto – è seguito da una equipe di anestesisti, neurochirurghi e rianimatori affiancati da un altro team di specialisti, che intervengono se è necessario nelle varie valutazioni che vengono effettuate giornalmente sui tutti i pazienti”. Gusinu ha sottolineato che la situazione di Zanardi tra coloro che lo seguono in rianimazione “è molto sentita da tutto il personale della nostra struttura, medici, infermieri, operatori sanitari, ed anche gli amministrativi, perché il signor Zanardi è una persona molto positiva, un esempio per tutta la nazione:  di conseguenza per lui, come per tutti i pazienti, i nostri operatori sono impegnati al massimo”. Riguardo la decisione di non far uscire  bollettini sulle condizioni di Zanardi da domani, Gusinu ha precisato: “noi abbiamo sentito la famiglia. Riteniamo di dover fare questo passo anche per ridurre la pressione sull’ospedale. Ricordo che siamo in una fase ancora difficile, stiamo cercando di preservare l’ospedale che è Covid mantenendone gli equilibri che ci sono anche perché c’è una pressione mediatica sui nostri professionisti e noi vogliamo semplicemente lavorare assieme in questi giorni. Non che la stampa ci disturbi – ha voluto puntualizzare – ma siccome non prevediamo variazioni, a meno che non ce ne siano e che comunicheremo, facciamo questa scelta”.

Ore 12,00 – Il bollettino: “Stabile e grave, non ci saranno nuove comunicazioni” – Questo il bollettino diramato oggi dall’ospedale Le Scotte di Siena: “Rimangono stazionarie le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato nella terapia intensiva del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena da venerdì 19 giugno. L’atleta ha trascorso la quinta notte di degenza senza sostanziali variazioni nelle sue condizioni cliniche, per quanto riguarda i parametri cardio-respiratori e metabolici, e rimane grave il quadro neurologico. Continua il neuromonitoraggio e viene valutato costantemente da un’équipe formata principalmente da anestesisti-rianimatori e neurochirurghi, affiancata da un team multidisciplinare in base alle diverse esigenze cliniche. Il paziente è sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi rimane riservata. Sentita la famiglia, si ritiene utile non diffondere altri bollettini medici sino a quando non ci saranno variazioni significative sul suo stato di salute”.

Ore 10,20 – Alex Zanardi, il figlio Niccolò: “Io questa mano non la lascio, forza papà”. Il figlio di Alez Zanardi ha pubblicato un nuovo post di affetto e incoraggiamento per suo padre su Instagram: “Io questa mano non la lascio. Dai papà, anche oggi un piccolo passo avanti”, ha scritto Niccolò Zanardi, dopo un altro messaggio lanciato sempre via social nei giorni scorsi: “Forza papà, ti aspetto, torna presto”. Insieme alla madre Daniela, il figlio di Zanardi è rimasto vicino al padre in ospedale da quando, lo scorso 19 giugno, è stato ricoverato a Siena dopo il grave incidente in handbike.

Ore 7,50 – Papa Francesco scrive ad Alex Zanardi: “Prego per te”. “Caro Alex, prego per te”. Papa Francesco ha scritto una lettera ad Alex Zanardi, il campione paralimpico ricoverato in terapia intensiva dopo l’incidente con la sua handbike in provincia di Siena. Il Pontefice, attraverso don Marco Pozza, ha affidato alla Gazzetta dello Sport un messaggio di speranza per il campione che sta lottando per la sua vita ormai da diversi giorni. Qui la notizia completa.

Cosa è successo

Qual è stata la dinamica dell’incidente in handbike di Alex Zanardi?  Alex Zanardi è stato vittima di un grave incidente stradale nel pomeriggio di venerdì 19 giugno. Il sinistro è avvenuto in provincia di Siena, lungo la provinciale 146, nel tratto tra Pienza e San Quirico. L’atleta paralimpico era in sella alla sua handbike per una tappa della gara a staffetta “Obbiettivo 3”, competizione che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica.

Nell’incidente è coinvolto un mezzo pesante. Alex Zanardi è stato trasportato d’urgenza – in codice 3 – con l’elisoccorso all’ospedale Le Scotte di Siena. Il pilota ha riportato un politrauma ed è stato sottoposto a un delicato intervento di neurochirurgia: si trova ora ricoverato in terapia intensiva. La prognosi è riservata.

“Le condizioni di Zanardi sono critiche, molto gravi”, ha spiegato Giovanni Bova, direttore del pronto soccorso del Policlinico universitario Le Scotte. “È arrivato a Siena intubato ed è stato subito ricoverato e operato nel reparto di neurochirurgia”.

Presenti nel policlinico senese Le Scotte sia la moglie di Zanardi, Daniela, sia il figlio, Niccolò. Intanto la Procura di Siena ha aperto un fascicolo sull’incidente. Il sostituto procuratore Serena Menicucci, magistrato di turno, ha svolto un sopralluogo sul luogo dell’incidente nel senese. I carabinieri nel frattempo hanno acquisito un video amatoriale che avrebbe ripreso il momento del sinistro.

La dinamica dell’incidente

“È successo su un rettilineo in leggera discesa, appena prima la strada fa una leggera curva e Alex ha invaso di poco l’altra corsia proprio mentre arrivava il camion, che ha provato a sterzare senza però riuscire a evitare l’impatto”, ha raccontato al quotidiano Repubblica Mario Valentini, commissario tecnico della Nazionale. “Era allegro, come sempre. Sulla salita gli ho fatto vedere l’aranciata, mi ha urlato dammene un po’! Si scherzava, e in discesa andava piano, non era una grande discesa… e poi c’era il rettilineo… all’imbocco della curva ha cambiato traiettoria. E ha fatto una manovra azzardata. Ha preso con la leva della pedivella sinistra il montante dove salgono gli autisti, ha girato due tre volte, il casco non ha retto, gli è saltato. C’è voluto per far arrivare l’elicottero, siamo in mezzo a un bosco e hanno dovuto spostarlo. Dall’incidente ai soccorsi sono passati venti minuti, ma c’è voluto molto per metterlo su, lo assisteva la moglie. Ma dopo l’incidente parlava. Sull’ambulanza non lo so”. La Procura ha smentito l’indiscrezione secondo cui l’incidente che ha coinvolto Zanardi potrebbe essere stato provocato dal fatto che il campione stesse filmando col cellulare all’ingresso della curva: “Non risulta che avesse il cellulare in mano”.

Chi è Alex Zanardi

Bolognese, 53 anni, Alex Zanardi negli anni Novanta era un famoso pilota di automobilismo. Nel 2001 fu vittima di un grave incidente durante una gara di kart, nel quale perse le gambe. Negli anni successivi tornò al volante, per poi dedicarsi al para-ciclismo, disciplina che gli è valsa quattro ori olimpici e otto titoli mondiali. A novembre il campione dovrebbe ritornare alla guida di auto sportiva in occasione della prova Gran Turismo a Monza.

Il primo grave incidente

Nel 2001 Alex Zanardi fu vittima di un gravissimo incidente durante una gara CART, nel quale perse le gambe. Di seguito il video dello schianto:

Leggi anche:

1. Chi è Alex Zanardi: la biografia del campione / 2. Alex Zanardi, la paura della moglie Daniela: “Ma non lo lascio solo” / 3. Zanardi, il moderno Prometeo che col suo coraggio è riuscito a riunire un Paese lacerato / 4. Alex Zanardi, il commovente post del figlio Niccolò: “Forza papà ti aspetto, torna presto”

11
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.