Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Alex Zanardi: nel 2001 l’incidente in cui perse le gambe

Immagine di copertina
Un momento del grave incidente che coinvolse Zanardi nel 2001

Alex Zanardi: l’incidente in cui perse le gambe nel 2001

Alessandro Zanardi, detto Alex, è l’uomo che non si arrende mai e che ha fatto dello sport non solo una vocazione, ma anche uno stile di vita a cui non si può rinunciare nonostante le difficoltà. Ora che tutta l’Italia è con il fiato sospeso per le sue condizioni in seguito al grave incidente in handbike avvenuto oggi – venerdì 19 giugno – a Siena, tornano alla mente le immagini dell’altro incidente, quello che ad Alex Zanardi è costato la perdita di entrambe le gambe, nel circuito di Lausitzring il 15 settembre 2001. 

Il pilota automobilistico era rientrato ai box per un rifornimento, salvo poi uscire di strada e perdere il controllo della vettura. Subito dopo il testa coda ci fu un impatto violentissimo con un altro pilota in gara, Tagliani, e la Reynard Honda di Zanardi ne uscì divisa in due. Per salvargli la vita fu necessario amputargli gli arti inferiori. Ci vollero sei settimane di ricovero e una quindicina di operazioni per cominciare il processo di riabilitazione, ma Alex non si è perso d’animo e si è rifatto una carriera sportiva diventando un campione paralimpico.

Biografia

Nato a Bologna nel 1966 (qui la sua biografia completa), Alex Zanardi ha sviluppato fin da bambino la passione per i motori, nonostante l’opposizione della famiglia che in quegli stessi anni aveva perso la figlia maggiore Cristina in un incidente stradale. Nell’automobilismo si è laureato campione CART nel 1997 e 1998, e campione italiano superturismo nel 2005.

Nel paraciclismo ha conquistato quattro medaglie d’oro ai Giochi paralimpici di Londra 2012 e Rio 2016, e otto titoli ai campionati mondiali su strada. È stato scelto come portabandiera azzurro ed è stato eletto “Atleta del mese” dal Comitato Paralimpico Internazionale. Ha ricevuto infine anche il Premio Legend ai Gala dei Gazzetta Sports Awards.

Leggi anche: 1. Alex Zanardi in gravi condizioni: incidente stradale in provincia di Siena / 2. Chi è Alex Zanardi: la biografia del campione

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 54enne muore per trombosi a 12 giorni dalla vaccinazione: aperta indagine per omicidio colposo
Cronaca / Milano, caso di variante “delta” in palestra: il contagiato aveva già completato il ciclo vaccinale
Cronaca / L’aggressione alla madre, un Tso e le segnalazioni dei vicini: chi era il killer di Ardea
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 54enne muore per trombosi a 12 giorni dalla vaccinazione: aperta indagine per omicidio colposo
Cronaca / Milano, caso di variante “delta” in palestra: il contagiato aveva già completato il ciclo vaccinale
Cronaca / L’aggressione alla madre, un Tso e le segnalazioni dei vicini: chi era il killer di Ardea
Cronaca / Ardea, il killer "aveva già sparato altre volte". Ma nessuno aveva denunciato
Cronaca / Ventimiglia, uccide la ex in strada sparandole in auto. Il messaggio su Fb: “Non puoi nasconderti”
Cronaca / Barillari (ex M5s) su Eriksen: “Cadono come mosche per i vaccini”. Ma il danese non è vaccinato
Cronaca / Sparatoria Ardea, la madre del killer: “Viveva isolato, non si curava”
Cronaca / Crisanti a TPI: “Tutto il Cts si deve dimettere subito, un casino apocalittico. Camilla sarebbe ancora viva”
Cronaca / In Italia 14 milioni di persone hanno ricevuto entrambe le dosi
Cronaca / Francia, dal 30 giugno niente più mascherine all'aperto