Me
HomeCostume

Maltempo: acqua alta a Venezia, in Toscana la piena dell’Arno, in Alto Adige una valanga su un centro abitato

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 17 Nov. 2019 alle 10:23 Aggiornato il 17 Nov. 2019 alle 15:46
Immagine di copertina
Fiumi in piena e allagamenti in diverse parti d'Italia. Credit: WikiCommons

Maltempo oggi: Venezia, Roma, Toscana, Alto Adige, le ultime notizie

Quella di oggi, domenica 17 novembre, è una giornata di forte maltempo su tutta l’Italia. La situazione più grave, per il momento, resta quella di Venezia, dove l’acqua alta ha raggiunto un nuovo picco di 150 centimetri, ma l’allerta è alta anche in Toscana, Emilia-Romagna e Alto Adige. Frane, allagamenti, corsi d’acqua esondati: gravi danni e disagi in tutto il centro-nord, con strade e ferrovie e chiuse e scuole che domani non apriranno. In provincia di Roma un uomo è rimasto gravemente ferito a causa della caduta di un albero.

Maltempo oggi: l’acqua alta a Venezia

A Venezia continua l’emergenza acqua alta. Alle 13.15  la marea ha raggiunto un picco di 150 centimetri a Punta della Salute e ora sta lentamente scendendo. In mare, secondo quanto ha riferito il Centro Maree comunale, si sono raggiunti i 155 centimetri alle 12.35. Intorno alle 12.00 piazza San Marco è stata chiusa al passaggio dei pedoni.

Quella di oggi viene definita dal Centro maree veneziano una “marea eccezionale”. Per domani, lunedì 18 novembre, si prevede una giornata più tranquilla, con livelli di acqua non superiori ai 100 centimetri. (“marea sostenuta”). Un nuovo rialzo della marea è atteso per martedì 19, con l’acqua alta a 110 centimetri (“marea molto sostenuta”). Qui tutti gli aggiornamenti di oggi sull’acqua alta a Venezia.

Toscana in allarme per la piena dell’Arno

La Toscana è in allarme per la piena del fiume Arno e di diversi altri corsi d’acqua nella regione. Le situazioni più critiche si segnalano nelle province di Firenze, Pisa e Grosseto.

A Firenze nelle ultime 24 ore sono caduti oltre 62,6 millimetri di pioggia e le raffiche di vento hanno toccato stanotte fino 76 chilometri orari: una situazione che ha portato, tra le altre cose, alla chiusura oggi del Giardino di Boboli. L’idrometro a Firenze Uffizi ha registrato alle 13.00 un colmo della piena a 4,80 metri, quindi sotto il secondo livello di guardia, che è di 5,50 metri. Nella notte 23 famiglie sono state evacuate a Zambra, nel territorio di Barberino Tavarnelle, per il rischio alluvione del torrente Elsa. Sotto controllo anche la Pesa.

A Pisa il Comune ha disposto con un’ordinanza la chiusura di tutte le attività commerciali cittadine dalle 18.30 di oggi fino a domani a mezzogiorno. Stop anche alle lezioni nelle scuole e nelle tre Università cittadine.

In provincia di Grosseto stamattina c’è stata una tromba d’aria nella zona della Polverosa. Sempre nel Grossetano il torrente Sgrilla è in piena ed è già fuori dagli argini. Il fiume Albegna ha superato il secondo livello di guardia e in alcuni punti della campagna ha tracimato senza però raggiungere alcuna abitazione. Qui tutti gli aggiornamenti sul maltempo in Toscana.

Frane e allagamenti in Emilia Romagna

Frane, allagamenti e strade interrotte si segnalano in Emilia Romagna. La Protezione civile ha diramato un’allerta rossa per la pianura emiliana orientale e la costa ferrarese e arancione per il resto della regione, sta provocando disagi e danni. La situazione più preoccupante è quella dell’Idice, esondato in provincia di Bologna, a Budrio. Il Comune raccomanda ai cittadini di non andare sul posto e di usare “la massima prudenza negli spostamenti sulle strade segnalate come punti critici”, mentre si sta allestendo un centro di soccorso nel Palasport comunale.

Un ferito grave a Roma

Ad Albano Laziale, vicino Roma, un automobilista è rimasto gravemente ferito a causa della caduta di un albero. L’incidente è avvenuto nella tarda serata di ieri, sabato 16 novembre. L’uomo era alla guida della sua auto in via dei Cappuccini, quando una pianta si è improvvisamente abbattuta sul mezzo. L’uomo è stato portato in ospedale in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Nella notte tra sabato e domenica un altro albero è caduto su via Cassia, altezza Corso Francia, a Roma e si sono segnalati diversi allagamenti in tutta la provincia di Roma. Oltre 200 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco.

Maltempo: valanga su un centro abitato in Alto Adige

Intorno alle 08.50 di oggi una valanga si è abbattuta su una zona abitata in Val Martello, nell’Alto Adige. La slavina ha leggermente danneggiato alcune case e sono in corso verifiche di eventuali dispersi. Secondo le prime informazioni, a venir giù sarebbe stata la cosiddetta valanga ‘Eberhoefer’, che in passato è stata già oggetto di lavori di messa in sicurezza a causa dell’elevato pericolo che rappresenta per le case sottostanti. Qui la notizia completa.

“Restate a casa, evitate gli spostamenti e seguite le indicazioni della protezione civile. Tenete presente che anche i servizi bus e treni sono attualmente limitati”, scrive su Facebook il governatore altoatesino Arno Kompatscher. “La protezione civile e i servizi di emergenza hanno bisogno di strade libere e devono essere in grado di concentrarsi sul loro lavoro di soccorso”.

TUTTE LE NOTIZIE SULL’ALLERTA METEO IN ITALIA