Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 00:02
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Case a un euro in Sicilia: anche il borgo di Salemi vuole tornare a vivere

Immagine di copertina

Tornano le case a un euro in Sicilia: protagonista il borgo di Salemi

Torna l’iniziativa delle case vendute alla cifra simbolica di un euro e questa volta arriva da un piccolo borgo siciliano, Salemi, in provincia di Trapani, cittadina situata alle pendici del Monte delle Rose tra il fiume Mazzaro e il fiume Grande.

Il sindaco della cittadina, Domenico Venuti, ha cercato di risollevare le sorti dei borghi abbandonati seguendo la scia di questa suggestiva iniziativa che in genere cattura l’attenzione non soltanto dall’Italia ma anche dall’estero. Come spiega il sindaco, le bellezze di Salemi sono ormai in declino dal 1968, dopo il terremoto del Belice che distrusse diverse proprietà e mise in fuga circa 4mila persone. Per rilanciare il centro storico di Salemi, partirà dal prossimo mese il progetto “Case a un euro”. Nel regolamento che disciplina la vendita degli immobili del centro storico acquisiti dal comune è stata introdotta un’asta che parte dal prezzo simbolico di un euro per la vendita degli immobili che poi dovranno essere ristrutturati.

Chi acquista una delle case a un euro dovrà rispettare delle regole: mettere in piedi un progetto di ristrutturazione e rivalutazione della casa entro 365 giorni dall’acquisto, sostenere le spese notarili per la registrazione, le volture e l’accatastamento, due mesi di tempo per far partire tutti i lavori una volta ottenuto i permessi e infine, a garanzia della sicurezza dell’acquisto, il Comune chiede di stipulare una polizza fideiussoria di 5mila euro che dura tre anni e che poi a scadenza viene rimborsata.

Sono tantissimi i luoghi d’Italia che hanno aderito al progetto “Case a un euro”, dalla Sardegna al Piemonte e ogni comune ha attivato il proprio bando (potete trovarli qui).

Leggi anche:

1. Anche in provincia di Lucca si vendono case a un euro: l’iniziativa è un successo / 2. Case a un euro al Sud: l’iniziativa promossa dal sindaco di Taranto / 3. “Vendiamo le case a 1 euro, dobbiamo rinascere”: il progetto del comune calabrese contro lo spopolamento

Ti potrebbe interessare
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Costume / Svolta arcobaleno nei fumetti: il nuovo Superman è bisessuale
Ti potrebbe interessare
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Costume / Svolta arcobaleno nei fumetti: il nuovo Superman è bisessuale
Costume / Pensare troppo causa infelicità: e se ti dicessimo che stai sprecando il 66% della tua vita?
Costume / Come fare una fattura elettronica: guida alla compilazione
Costume / L’ultimo allievo di De Chirico
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Costume / A cos* serv* l* schwa: è davvero necessario un nuovo segno scritto per includere tutti?
Costume / Casinò online: le differenze normative negli Stati Europei
Costume / Wally Funk nello spazio a 82 anni