Me

Un’insolita grandinata colpisce il Messico: gli effetti del riscaldamento globale | VIDEO

Immagine di copertina

Grandinata in Messico causata dal riscaldamento globale – Guadalajara, metropoli del Messico centro-occidentale, è stata colpita il 7 luglio da una violentissima grandinata. Due metri di ghiaccio hanno ricoperto le strade della città, lasciando sbigottito anche il governatore dello stato Enrique Alfaro, che ha commentato: “Se vi chiedete se il cambiamento climatico sia reale, questi sono fenomeni mai visti prima, è assolutamente incredibile”.

Il video di The Guardian mostra gli effetti di questo insolito fenomeno. Un enorme veicolo bloccato dalla grandine tenta di avanzare, rompendo i blocchi di ghiaccio che hanno “congelato” le strade della città.

La Protezione Civile sta cercando di rimuovere tutto il ghiaccio. Circa 200 abitazioni e negozi hanno riportato gravi danni, mentre una cinquantina di macchine sono state letteralmente spazzate via o sono rimaste sepolte sotto lo spesso strato di grandine.

A Guadalajara in questo periodo le temperature si aggirano intorno ai trentuno gradi, l’arrivo della pioggia di ghiaccio ha dunque colto del tutto di sorpresa i suoi cinque milioni di abitanti. In tutta la regione ricorrono spesso tempeste di pioggia, specie in questi mesi estivi, ma mai era piovuta grandine dal cielo in queste quantità.

Non sono stati registrati incidenti gravi e per il momento non ci sono vittime ma secondo quanto riportato dalla protezione civile locale due persone hanno mostrato segni di ipotermia

Gli effetti del riscaldamento globale: entro il 2050 la domanda di energia potrebbe aumentare del 60 per centro

Gli esperti prevedono entro il 2050 un innalzamento della temperatura di due gradi che potrebbe portare anche a una forte crescita della domanda di energia. L’impatto maggiore del cambiamento climatico dovrebbe verificarsi in Europa meridionale, Cina, Stati Uniti e nelle aree tropicali.

Perché questo freddo a maggio non significa affatto che il riscaldamento globale è una bufala