Me

Tutti i libri pubblicati da Altaforte, la casa editrice vicina a CasaPound

Immagine di copertina

Altaforte edizioni | Tutti i libri pubblicati dalla casa editrice

Non si placano le polemiche attorno al Salone del Libro di Torino per la presenza dello stand della casa editrice vicina a CasaPound Altaforte. Tanti gli autori che hanno deciso di boicottare l’appuntamento letterario torinese per lanciare un segnale forte contro gli organizzatori dell’evento che non hanno espulso l’editore Francesco Polacchi, dichiaratamente fascista.

Wu Ming, Zerocalcare, Carlo Ginzburg hanno detto no a un Salone del Libro disposto a ospitare la casa editrice di estrema destra. Un monito arriva anche dal museo di Auschwitz, che con una lettera inviata al Comune di Torino ha fatto sapere che se ci sarà Altaforte non ci sarà l’appuntamento previsto con la sopravvissuta all’Olocausto Halina Birenbaum.

Tutto quello che c’è da sapere sul Salone del Libro 2019

Ma quali sono i libri editi dalla casa editrice di Francesco Polacchi? Sul sito di Altaforte Edizioni per primo spunta il libro che ha fatto scatenare tutta la polemica: “Io sono Matteo Salvini -Intervista allo specchio”. È possibile acquistare il libro-intervista del vicepremier leghista in prevendita a 17 euro.

Salone del Libro, Salvini: “Non andrò a Torino, io sono antifascista”

Ma non solo. Tra i libri proposti da Altaforte c’è anche “L’era delle streghe” di Francesco Borgonovo, caporedattore de La Verità. Altro nome interessante (e per niente sorprendente) è quello della sovranista Francesca Totolo. Firma nota del Primato Nazionale, la Totolo si è resa spesso protagonista di feroci attacchi nei confronti del mondo dell’accoglienza. Ed è proprio su questo tema che si concentra nel suo “Inferno Spa. Viaggio tra i protagonisti del business dell’accoglienza”. 20 euro, signori.

Tra i testi editi da Altaforte spunta anche uno firmato da Svart Jugert. Non si sa molto di questo autore, solo che il suo pare essere uno pseudonimo. A parlarne è sempre Primato Nazionale, con una descrizione al limite dell’imbarazzante: “Nella rete, è praticamente una leggenda. Un sito misterioso e inquietante, che fa ridere, fa piangere, fa vomitare”. Il libro si intitola “Fuori piove sangue” e pare essere una raccolta di racconti, dal 2010 al 2016.

Ma quale tolleranza? I fascisti al Salone del libro sono la negazione della democrazia (di G. Cavalli)

Salone del libro, Raimo, Zerocalcare, Wu Ming: davvero disertate? Fascista è compilare liste di proscrizione (di L. Telese)

Ilaria Biferini con Altaforte pubblica il suo “I coloni dell’austerity. Africa, neoliberismo e migrazioni di massa”. Nel 2017 la 39 enne ha pubblicato “Neoliberismo e Manipolazione di massa. Storia di una bocconiana redenta”.

Le firme del Primato Nazionale compaiono spesso sul sito di Altaforte. La casa editrice vicina a CasaPound ha pubblicato anche il libro di Adriano Scianca (quello dell’intervista al misterioso Svart Jugert, tra l’altro). Il libro si intitola “La nazione fatidica. Elogio politico e metafisico dell’Italia”.

Insomma, il vicepremier leghista pare essere in buona compagnia.

Michela Murgia contro CasaPound: “Non lasceremo ai fascisti lo spazio fisico e simbolico del Salone del Libro”