Me

È morto Keith Flint, il cantante dei Prodigy. La band su Instagram: “Si è suicidato”

L'artista inglese aveva 49 anni

Immagine di copertina
Credit: AFp/ Evgeniy Filippov / Sputnik

MORTO KEITH FLINT CANTANTE PRODIGY – Brutta notizia per gli appassionati di musica: Keith Flint, il cantante dei The Prodigy, è morto a 49 anni. È stata la polizia a trovarlo senza vita questa mattina, lunedì 4 marzo 2019, nella sua casa di Dunmow (nella contea di Essex, nell’est dell’Inghilterra).

A confermare la notizia della morte di Flint anche l’account ufficiale Instagram dei Prodigy, scritta da Liam Howlett, un altro dei membri del gruppo: “La notizia è vera, non possiamo credere che lo stiamo annunciando davvero, ma nostro fratello Keith si è suicidato questo weekend. Siamo sconvolti e fott******** arrabbiati, confusi e col cuore spezzato. Riposa in pace fratello”.

Alcuni agenti hanno raccontato di aver ricevuto la chiamata questa mattina, ma che una volta arrivati nell’abitazione del cantante non hanno potuto fare altro che constatare il decesso e informare i parenti. La morte dello storico frontman della band britannica è stata considerata “non sospetta”.

LEGGI ANCHE: The Prodigy: storia, album e canzoni del gruppo britannico

“Entro tempi brevi”, hanno assicurato gli investigatori, verrà diffuso un documento finale sul decesso stilato dal medico legale. Nel resoconto dei medici si spera di trovare notizie certe sulle cause della morte di Flint, anche se la band sul proprio account Instagram è stata molto chiara al riguardo.

Morto Keith Flint cantante Prodigy | La band

Con i The Prodigy, Flint è diventato uno degli esponenti più iconici della musica elettronica, soprattutto negli anni Novanta.

La band infatti si distingue per il look decisamente anticonvenzionale, un po’ come il suo frontman, con quella capigliatura singolare e un carattere a dir poco particolare. Il gruppo è eccessivo in tutto, anche nelle sonorità: i The Prodigy si contraddistinguono infatti per la loro capacità di sviluppare musica elettronica da rave party, che mescola rock e punk.

LEGGI ANCHE: The Prodigy, le cinque canzoni più belle e famose del gruppo

L’anno di formazione dei The Prodigy è il 1990, grazie all’impegno di Liam Howlett, Keith Flint, Maxim e Leeroy Thornhill. In pochi anni, la band è diventata una delle più importanti nella scena musicale elettronica.

LEGGI ANCHE: La storia dietro la nascita di Firestarter, il più grande successo dei Prodigy

L’album che ha garantito il grande successo al gruppo è uscito nel 1997 e si intitola “The Fat of the land”. Al suo interno è presente anche la canzone “Smack My Bitch Up”, il cui video ha fatto scalpore al punto da essere anche censurato. La principale accusa nei confronti del brano, infatti, è stata quella di istigare alla violenza sulle donne.

L’ultimo disco della band invece è datato novembre 2018 e si intitola “No Tourists”.