Me

Silvio Berlusconi: “Mi candido alle Europee, scendo in campo per fermare questo governo”

Immagine di copertina

Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, correrà alle prossime Europee. É lui stesso ad annunciarlo durante un comizio in Sardegna. “In campo per fermare questo governo come nel 1994 quando decisi di fermare i comunisti”, ha detto il leader forzista.

Nella giornata del 15 gennaio 2019, Silvio Berlusconi, al termine di un colloquio con il presidente del Parlamento europeo, e vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, aveva annunciato la decisione di candidare alle prossime elezioni europee tutti i parlamentari uscenti. Il leader FI, si apprende ancora, si è compiaciuto per il lavoro svolto a Bruxelles e a Strasburgo dalla delegazione FI guidata da Elisabetta Gardini.

Nel maggio 2018 il leader di Forza Italia aveva ottenuto la “riabilitazione” dal tribunale di sorveglianza di Milano tornando quindi ad essere candidabile.

La decisione ha cancella tutti gli effetti della condanna subita dal Cavaliere nell’ambito del processo sui diritti Mediaset nel 2013. Il provvedimento è stato subito esecutivo.

Il 16 maggio 2018, la Procura generale di Milano aveva deciso di non opporsi alla riabilitazione concessa a Berlusconi dal Tribunale di Sorveglianza.

Il procuratore generale Roberto Alfonso e il sostituto Maria Saracino, hanno valutato che la decisione non presenta vizi di legittimità, perché la stessa Cassazione dice che i carichi pendenti, come i procedimenti sul caso Ruby ter, non sono di ostacolo alla valutazione di buona condotta.

Secondo la procura, quindi, l’ex presidente del Consiglio aveva diritto ad avere la riabilitazione e i requisiti sussistevano.

Berlusconi era incandidabile a causa della condanna in via definitiva per frode fiscale e della legge Severino. Ora potrà presentarsi per essere eletto alla Camera dei deputati o al Senato della Repubblica quando si tornerà alle urne.

Il 26 gennaio si celebrano i 25 anni di Forza Italia, e per l’occasione il partito di Berlusconi ha chiamato a raccolta la carica dei gilet azzurri, per una mobilitazione per chiedere “meno tasse e più lavoro”.

Il Cavaliere è convinto che il governo giallo-verde sia destinato a fallire. “E allora sarà Salvini a venire a bussare la porta da noi per formare un governo di centrodestra”. Le previsioni dei forzisti sono che le Europee sanciranno la sconfitta del Movimento Cinque Stelle, e una tenuta al 30 per cento della Lega, che a quel punto sarà costretta a un’alleanza con Forza Italia.

Alle Europee Berlusconi ha intenzione di candidature figure femminili provenienti dalla società civile.