Me

Maltempo oggi in Italia | Freddo polare in arrivo sull’Italia, temperature in calo anche di 10 gradi

Le previsioni del tempo e l'ultim'ora

Immagine di copertina
Fulmini e saette nel cielo

Maltempo oggi in Italia: le ultime notizie | Il bollettino e l’allerta meteo | Il bilancio di morti e feriti | Ultim’ora

MALTEMPO OGGI – Qui gli ultimi aggiornamenti meteo in Italia con un’attenzione particolare al maltempo e ai danni delle piogge e dei nubifragi.

– SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

Maltempo oggi 11 dicembre: 

Un’ondata di freddo polare sta per abbattersi sull’Italia. Le temperature si abbasseranno anche di 10 gradi rispetto al weekend dell’Immacolata. Le regioni più interessate sono Abruzzo, Molise e Puglia con piogge e nevicate sopra i 1000-1200 metri. Il mar Tirreno sarà interessato dal vento di Maestrale. Piogge in Calabria e Sicilia.

Il traforo del Gran San Bernardo è stato chiuso ai mezzi pesanti per una forte nevicata. Nelle regioni settentrionali temperature sotto lo zero. Mercoledì un ulteriore abbassamento delle temperature notturne con gelate al Nord dove si toccheranno i -4 gradi in pianura. Temperature vicine allo zero anche a Firenze e Roma.

Le temperature cominceranno a salire giovedì 13 dicembre.

Si sono registrati danni in varie città, con alberi abbattuti e gelate.

Forti raffiche di vento in Calabria. A Reggio Calabria un pino marittimo secolare è caduto nella zona del lungomare Falcomatà, paralizzando il traffico.

Maltempo oggi 27 novembre: 

La protezione civile, per martedì 27 novembre, ha diramato un’allerta arancione sul settore orientale della Basilicata e sui versanti tirrenici settentrionali e centro-meridionali della Calabria.

Per il resto, previste piogge sparse in Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Abruzzo, Puglia settentrionale e Campania.

Continua l’ondata di maltempo che sta investendo la Calabria da domenica, quando una tromba d’aria abbattutasi su Crotone e sul versante ionico catanzarese aveva provocato danni a infrastrutture, abitazioni e capannoni, ferendo una persona.

Piove senza sosta su tutto il territorio del Cosentino e sono decine gli interventi dei Vigili del Fuoco, allertati per locali allagati e alberi e cornicioni pericolanti, anche a causa del forte vento.

Nella notte tra lunedì e martedì diverse famiglie che abitano nella contrada Macchia della Tavola di Cosenza, a ridosso del fiume Busento, sono state fatte evacuare: dal costone che sovrasta le abitazioni cadevano massi e veniva giù molto fango.

Maltempo oggi 25 novembre: Voragine sulla Pontina (leggi cosa è successo)

La mattina di domenica 25 novembre i vigili del fuoco sono intervenuti sulla via Pontina, nei pressi di San Felice Circeo, dove si è aperta una voragine probabilmente a causa del maltempo.

Un’autovettura in transito è rimasta coinvolta, ma al momento i vigili del fuoco non hanno trovato l’uomo che sarebbe stato alla guida.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni ai soccorritori, l’uomo sarebbe stato trascinato via dall’acqua.

I vigili del fuoco hanno individuato e recuperato l’auto coinvolta nel cedimento, che è vuota.

Maltempo oggi 6 novembre: allerta a Pavia, Lodi e Cremona

Allerta per la piena del Po nelle province di Pavia, Lodi e Cremona. A comunicarlo la Sala Operativa della Protezione Civile della Lombardia.

L’avviso di criticità con codice arancione per rischio idraulico riguarda le zone PO1 (provincia di Pavia, Po-Tanaro), PO2 (provincia di Pavia, Tanaro-Ticino) e PO4 (province di Lodi e Cremona, Lambro-Adda), a causa di un’ondata di piena proveniente dal Piemonte, in ingresso nel territorio Lombardo.

Alla stazione di Ponte Valenza (Alessandria) si attende il superamento della seconda soglia di allerta (arancione) nella tarda serata di oggi.

Maltempo oggi 6 novembre: a Palermo acqua razionata

È in corso lo svasamento di fango dai fondali della diga Poma che approvvigiona la provincia da Palermo dove da ieri l’acqua viene razionata, con sospensione in alcune aree dell’erogazione.

Campagna regione lazio

L’acqua è infatti fortemente torbida dopo l’ultima ondata di maltempo. La potabilizzazione riprenderà domani.

Preallertate le scuole per la possibile chiusura nella giornata di domani

Maltempo oggi 6 novembre: a Taranto crolla parte antico acquedotto

Una parte dell’antico acquedotto del Triglio che costeggia la strada provinciale Taranto-Statte è crollata questa mattina. Il crollo ha interessato la parte centrale della struttura. Sul posto Carabinieri e Vigili del Fuoco.

L’antico acquedotto scorre vicino al perimetro dello stabilimento Ilva. La strada è al momento transitabile.

Maltempo oggi 6 novembre: sale il livello del Po

Torino, fiume Po oltre il livello di guardia.

Da questa mattina sono allagati i Murazzi e il borgo medievale; impraticabili anche alle piste ciclabili lungo tutto il fiume.

Maltempo oggi 5 novembre: allerta arancione in Veneto

Permane lo stato di allerta arancione nel Bellunese e nel basso Polesine, lungo il corso del fiume Po.

Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto ha dichiarato l’allerta per criticità idraulica e geologica per il bacino dell’Alto Piave, valida fino alle ore 14 di domani.

Nel bollettino emesso oggi segnala, inoltre, la possibilità di fenomeni franosi nelle zone di allertamento del Bellunese, del Trevigiano e dell’area pedemontana compresa tra Treviso, Vicenza e Verona.

Maltempo oggi 5 novembre: domani i funerali a Palermo

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in occasione dei funerali delle vittime del maltempo che saranno celebrati domani, alle 11, nella cattedrale di Palermo, ha proclamato il lutto cittadino e ha disposto che siano esposte le bandiere a mezz’asta negli edifici comunali.

Maltempo oggi 5 novembre: la situazione in Sardegna

Si allenta la morsa del maltempo sulla Sardegna.

Dalla mezzanotte l’allerta della protezione civile è stata declassata da arancione a gialla fino alle 18 oggi.

Maltempo oggi 5 novembre: a Casteldaccia si indaga per disastro e omicidio colposo

“Indaghiamo per disastro colposo e omicidio colposo. Siamo nelle primissime fasi delle indagini e nei prossimi giorni, quindi, potrebbero esserci degli aggiornamenti. Al momento si procede contro ignoti”. A parlare all’AGI è il procuratore di Termini Imerese, Ambrogio Cartosio, che indaga sulla tragedia del maltempo in provincia di Palermo, che ha distrutto due famiglie, tra loro imparentate, a Casteldaccia.

Nove i morti nella villa travolta dal fiume Milicia in piena: la casa, presa in affitto, era abusiva, come molti degli immobili lungo il tracciato del corso d’acqua.

Maltempo oggi 5 novembre: bomba d’acqua nel Catanzarese

Una violenta bomba d’acqua si è abbattuta questa mattina nel Catanzarese, nell’area compresa tra Catanzaro lido e Botricello.

La pioggia è aumentata notevolmente poco prima delle 7, allagando completamente la statale 106 ionica.

Maltempo oggi 4 novembre: Veneto, Salvini: “Territorio devastato”

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha sorvolato in elicottero le zone del Bellunese coltpite dal maltempo. Lo riferisce su Twitter lo stesso Salvini, che posta anche alcune foto. “Qui montagne di #Belluno con @zaiapresidente, foreste distrutte, territorio devastato. Ora scendiamo a vedere”, scrive Salvini.

Maltempo oggi 4 novembre: Zaia chiede un piano Marshall per la montagna

“La devastazione è forte, c’è una scena apocalittica, e merita un piano Marshall per la montagna”. A dirlo è il governatore del Veneto, Luca Zaia, nel corso di una conferenza stampa all’aeroporto di Belluno assieme al ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Dobbiamo partire da zero, siamo arrivati alle ceneri. Bisogna ripristinare il patrimonio e farlo velocemente per evitare che i cittadini vadano via”.

Maltempo oggi 4 novembre: allerta arancione in 6 regioni 

La Protezione civile ha dato l’allerta arancione il 4 novembre per sei regioni:  Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, sui versanti jonico e tirrenico meridionale della Calabria, sull’intero territorio della Sicilia e sui bacini sud-occidentali e centro-meridionali della Sardegna.

Maltempo oggi 4 novembre: 12 morti in Sicilia

Dieci persone sono morte a Palermo nella notte tra il 3 e il 4 novembre 2018 a causa delle piogge torrenziali che hanno interessato la provincia siciliana: altri due uomini risultano dispersi.

Nove delle vittime facevano parte della stessa famiglia, travolte dall’acqua del fiume Milicia mentre si trovavano in una villa di Casteldaccia, in provincia di Palermo: la piena ha allagato la casa e ucciso padre, madre, figli (di 1, 3 e 15 anni) e nonni.

Un’altra vittima invece si è registrata a Vicari, dove un benzinaio è stato travolto dalle acque con la sua auto mentre era con amico, che risulta disperso.

Altre due vittime nella provincia di Agrigento, una coppia di coniugi la cui auto è stata travolta da una frana.

A Corleone inoltre si cerca un medico quarantenne, del quale si sono perse le traccia dopo che ha abbandonato la sua auto su una strada intransitabile per gli allagamenti.

Maltempo oggi 4 novembre: emergenza anche al Sud Italia

Preoccupante la situazione al sud, in particolare in Sicilia dove il fiume Akragas, nel quartiere del Villaggio Peruzzo ad Agrigento, è straripato, costringendo più di 50 famiglie a lasciare la proprie abitazioni.

Al lavoro ci sono i poliziotti della sezione volanti della Questura, la polizia municipale e la Protezione civile. Sono stati chiusi i siti archeologici di Agrigento.

La circolazione ferroviaria fra Agrigento e Fiumetorto, linea Palermo-Agrigento, e fra Catania e Lercara, linea Palermo-Catania è stata sospesa per tutta la giornata del 4 novembre, secondo quanto comunicato da Rfi.

Su entrambe le linee non saranno attivati servizi sostitutivi con autobus, per la contemporanea impraticabilità della rete stradale.

Danni anche alle strade, che risultano completamente invase dal fango e si sono trasformate in fiumi. Si sono registrati anche smottamenti e allagamenti.

Maltempo oggi 3 novembre: A Roma attiva l’Unità di crisi Locale

A seguito del Bollettino di criticità idrogeologica e idraulica emesso oggi dalla Protezione Civile della Regione Lazio, che conferma il livello di criticità arancione, restano attivi il Centro Operativo Comunale (Coc) di Roma Capitale e le Unità di Crisi Locale (Ucl) municipali. Lo comunica il Campidoglio.

Maltempo oggi 3 novembre: Coldiretti: “Il maltempo ha distrutto 14 milioni di alberi”

L’ondata di maltempo ha provocato la strage di circa 14 milioni di alberi compromettendo l’equilibrio ecologico ed ambientale di vaste aree montane e mettendo a rischio la stabilità idrogeologica. È quanto stima la Coldiretti insieme a Federforeste nel sottolineare che ad essere abbattuti sono stati soprattutto faggi ed abeti bianchi e rossi nei boschi dal Trentino all’Alto Adige, dal Veneto al Friuli, dove ci vorrà almeno un secolo per tornare alla normalità.

Nei boschi si trova una grande varietà di vegetali e una popolazione di mammiferi, uccelli e rettili che per il disastro è stata sconvolta, mentre la mancanza di copertura vegetale lascia il campo libero a frane e smottamenti in caso di forti piogge.

Maltempo oggi 3 novembre: Allarme giallo in Sardegna

È esteso da stasera anche alla Gallura la nuova allerta gialla (criticità ordinaria) per rischio idrogeologico e idraulico che scatterà dalle 18 in Sardegna.

L’avviso della Protezione civile regionale, valido fino a mezzanotte, riguarda tutto il sud dell’isola e la parte orientale fino all’ex provincia di Olbia-Tempio. Un altro avviso riguarda, invece, le condizioni meteo avverse per piogge e temporali attese dalle 18 di oggi per le prossime 30 ore.

Sono previsti acquazzoni e abbondanti precipitazioni che interesseranno inizialmente la Sardegna meridionale e orientale, poi quella settentrionale e, infine, quella occidentale.

Due trombe marine sono state avvistate al largo delle coste sud-occidentali dell’isola. La protezione civile regionale ne sta monitorando l’andamento.

Maltempo oggi 3 novembre: Chiusi i siti turistici di Agrigento, resta l’allarme rosso

L’allerta meteo di livello rosso è prevista fino alle 24. Da questa mattina, in osservanza all’ordinanza del sindaco, sono chiuse alle visite il Parco Archeologico Valle dei templi, l’area del Pino di Pirandello al Caos e l’area archeologica di Eraclea Minoa.

Maltempo oggi 3 novembre: In Sicilia dieci comuni del Nisseno sono senza acqua potabile

“A causa di un’elevata torbidità dell’acqua, dovuta alle abbondanti piogge degli ultimi giorni, riscontrata dal fornitore Siciliacque in ingresso al potabilizzatore del Fanaco e comunicata al Gestore, è stata sospesa la fornitura idrica di tutti i civici serviti dal Fanaco”, si legge in una nota.

“Per effetto di ciò, Caltaqua – Acque di Caltanissetta SpA, Gestore del sevizio idrico integrato per il territorio della provincia di Caltanissetta, rende noto che oggi non è stato possibile avviare la programmata distribuzione nelle zone previste”. I comuni interessati sono Acquaviva Platani, Mussomeli, Campofranco, Sutera, Milena, Bompensiere, Montedoro, San Cataldo, Delia e Sommatino.