Me

Idris Elba potrebbe essere il primo James Bond nero

Della possibilità si parla da tempo, ma le ultime indiscrezioni riaccendono la speranza dei fani dell'attore britannico

Immagine di copertina
L'attore britannico Idris Elba. Credits: AFP

È dal 2014 che girano voci secondo le quali Idris Elba, celebre attore britannico, potrebbe essere il prossimo James Bond dopo Daniel Craig.

Il volto di Luther, detective geniale e passionale in una mini-serie di successo della BBC che gli è valso un Golden Globe, Elba sarebbe il primo attore di colore a interpretare l’agente segreto più sexy della storia del cinema.

Leggi ancheTutte le volte in cui James Bond ha usato la licenza di uccidere

La prima indiscrezione era apparsa nel 2014, quando Amy Pascal, alla testa degli studios di Sony aveva detto a una collega che Idris Elba avrebbe dovuto essere il prossimo James Bond. La voce ha continuato a girare senza essere ulteriormente confermata per anni.

Oggi, secondo il Daily Star, la produttrice della saga di James Bond Barbara Broccoli rivela che siamo vicini all’annuncio del nome dell’attore che interpreterà l’agente 007 dopo Daniel Craig.

Parlando con il direttore Antoine Fuqua del futuro del franchise, Broccoli avrebbe detto che “è tempo che un attore non bianco assuma il ruolo”. La donna, secondo Fuqua, gli avrebbe detto anche che questa cosa “accadrà prima o poi”, e che in tal caso Idris Elba sarebbe in pole position per il ruolo.

Gli altri attori britannici di colore che potrebbero diventare James Bond sono John Boyega (Finn negli ultimi film di Star Wars) e David Oyelowo, che ha interpretato Martin Luther King nello storico Selma.

Commentando la possibilità, Antoine Fuqua si è detto ottimista: “Idris potrebbe farlo, se sarà abbastanza in forma. Ci serbe un uomo con una presenza fisicamente forte, e Idris ce l’ha”, ha detto.

Da parte sua, Elba in un’intervista del 2015 aveva reagito positivamente alla possibilità di interpretare 007.

“Una cosa che ho sentito molto da persone che vengono da ogni parte del mondo è ‘Saresti un grandioso James Bond!’. Se succedesse, sarebbe la prova che c’è una connessione tra tutti gli esseri umani. Se tutti vogliono una cosa, possono farla succedere. Sarebbe vero”, aveva detto.

Parlando della cosa in un’intervista due anni dopo, nel 2017, Elba si è però espresso in modo più cauto, dopo che l’idea di un James Bond nero aveva causato diverse discussioni animate a sfondo razziale.

“Perché no?”, ha detto. “Ma quando è abbastanza è abbastanza. Non posso più parlarne”. All’attore non sono piaciuti, infatti, i discorsi razzisti che sono nati attorno alla possibilità che lui fosse il primo James Bond di colore.

Oltre al proprio potente ruolo nella mini-serie Luther della BBC, Idris Elba ha avuto un ruolo ricorrente nei film Marvel sugli Avengers (Avengers: Infinity War, Thor: Ragnarok, Avengers: Age of Ultron, Thor: The Dark World e Thor), interpretando un dio della mitologia norrena, guardiano del Bifrost e del regno di Asgard.

Ha avuto parti rilevanti anche in Star Trek Beyond, Long Walk to Freedom e Pacific Rim.

La serie di film è ispirata ai romanzi dell’autore britannico Ian Fleming. Il primo libro è uscito nel 1953, l’ultimo nel 1966. In totale, sono stati pubblicati quattordici romanzi e diversi altri racconti scritti da Fleming.

Alla morte di Fleming, la storia della spia più famosa al mondo è stata man mano affidata a diversi autori.

In passato, il ruolo è stato di ben sette attori diversi, tutti caucasici. Il primo è stato Sean Connery, seguito da David Niven, George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton, Pierce Brosnan e, dal 2005, Daniel Craig.

Craig interpreterà, intanto, James Bond un’ultima volta in un film del 2019, diretto da Danny Boyle.