Me
Uovo estivo in camicia: la nostra ricetta
Condividi su:
Uovo estivo in camicia
La nostra ricetta

Uovo estivo in camicia: la nostra ricetta

La nuova rubrica con le ricette di Giorgia Giuliano per TPI

31 Lug. 2018
Uovo estivo in camicia
La nostra ricetta

Uovo estivo in camicia: la nostra ricetta | Preparazione | Ingredienti | Quanti minuti

Abbiamo da poco aperto una sezione sul cibo chiamata TPI Food.

In questo nuovo spazio troverete anche la rubrica settimanale di Giorgia Giuliano con le sue gustosissime ricette rivisitate.

UOVO ESTIVO IN CAMICIA

Tipo di cucina: italiana
Categoria: secondi piatti
Tempo in cucina: 20 minuti
Difficoltà: bassa

In estate non esistono camicie. Ma per le uova sì.

Dietro le cose difficili si nasconde quasi sempre un trucco e per quanto questo tipo di cottura possa risultare complicato alle sue spalle c’è un solo semplice concetto – anzi, sacchetto.

L’uovo in camicia è una vera delizia ed è estremamente versatile: perfetto tanto a colazione quanto a cena, su una fetta di pane tostato o su un letto di verdure, unito ad ingredienti crudi, cotti, cremosi o croccanti.

La nostra ricetta lo pone a metà tra la consistenza tenera della bietola e quella più crispy dello speck.

Una volta a tavola, state attenti a non scordarvi il pane perché la regola della scarpetta non vale solo per il sugo.

Uovo estivo in camicia | Ingredienti

  • 1 uovo freschissimo
  • 100 gr di bietole
  • 50 gr di speck a fette
  • olio extravergine di oliva
  • paprika dolce
  • peperoncino
  • aglio
  • sale
  • pepe
Uovo estivo in camicia

Dall’alto

Uovo estivo in camicia | Procedimento

Separiamo le foglie della bietola dalle coste, laviamole sotto acqua corrente e lessiamole per 5 minuti in acqua salata.

Ripassiamole in padella con aglio, olio e peperoncino. Scaldiamo sul fuoco una padella antiaderente e una volta calda, adagiamoci le fette di speck per pochi secondi: diventerà croccantissimo!

Per preparare l’uovo in camicia: versiamo dell’acqua in un pentolino e portiamola a bollore. Armiamoci di pellicola trasparente e bicchiere (può andar bene anche una tazza o una cocotte).

Poniamo la pellicola nel bicchiere e apriamo l’uovo versandolo al suo interno.

Aggiungiamo un pizzico di sale e chiudiamo il sacchetto con delicatezza, sigillandolo con uno spago.

Immergiamo il sacchetto nell’acqua e cuociamo fino a quando capiamo che l’uovo si è ben rappreso. Saranno necessari 5/6 minuti.

Adagiamo in un piatto le bietole saltate, poi l’uovo e per finire ci arrotoliamo sopra una bella fetta di speck.

Aggiungiamo del pepe ed una spolverata di paprika dolce.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus