Me
Francia, il collaboratore di Macron ripreso mentre picchia un manifestante è stato licenziato
Condividi su:
Benalla macron picchia manifestanti
Alexandre Benalla mentre aggredisce un manifestante

Francia, il collaboratore di Macron ripreso mentre picchia un manifestante è stato licenziato

Alexandre Benalla è stato ripreso coperto da un casco della polizia mentre picchiava un giovane dimostrante il primo maggio scorso

20 Lug. 2018
Benalla macron picchia manifestanti
Alexandre Benalla mentre aggredisce un manifestante

Alexandre Benalla, un collaboratore del presidente francese Emmanuel Macron, è stato ripreso coperto da un casco della polizia mentre picchiava un giovane dimostrante il primo maggio scorso, durante le manifestazioni organizzate per la Festa dei lavoratori a Place de la Contrescarpe, a Parigi, in Francia.

L’ex capo della sicurezza di Macron è stato messo sotto inchiesta grazie alle rivelazioni del quotidiano Le Monde che lo ha identificato nei filmati.

L’indagine era stata aperta dalla Procura di Parigi il 19 luglio e fonti dell’Eliseo fanno sapere che l’uomo sarà presto licenziato.

Nel video Alexandre Benalla indossa l’elmetto delle forze dell’ordine, anche se non è un agente di polizia, e in un primo momento strattona una ragazza, poi aggredisce un giovane, buttandolo a terra.

“Nei suoi confronti è stata presa la sanzione più pesante finora decisa contro un incaricato dell’Eliseo”, ha rivelato un portavoce.

Il premier francese Edouard Philippe aveva dichiarato “Saremo determinati a fare in modo che questa inchiesta preliminare possa fare piena luce”.

“Non posso permettere che qualcuno possa gettare ombre sull’esemplarità delle forze dell’ordine”, ha aggiunto.

Il ministro dell’Interno Gérard Collomb aveva annunciato un ricorso all’Ispettorato generale della Police Nationale per verificare le circostanze della vicenda.

Chi è Alexandre Benalla?

Macron e Benalla nel maggio 2017, quando Benalla era a capo della sicurezza del candidato

Alexandre Benalla è diventato funzionario della sicurezza dell’Eliseo dopo essere stato capo della sicurezza del presiedete francese Emmanuel Macron durante la campagna elettorale.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus