Me

Ecco quale sarà la capitale italiana della Cultura 2020

La città ha trionfato contro le altre nove candidate, assicurandosi un milione di euro per realizzare il progetto proposto

Immagine di copertina

Alle 11 di venerdì 16 febbraio 2018, nella Sala Spadolini del Ministero dei beni e delle attività culturali a Roma, Parma è stata incoronata capitale della cultura 2020.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La città di Parma è stata scelta dalla commissione tra le dieci finaliste, selezionate il 15 gennaio 2018 tra le 46 che avevano aderito al bando, e segue Matera (Capitale della Cultura nel 2019) e Parlemo (nel 2018).

È stata dunque dunque preferita a Nuoro (Sardegna), Agrigento (Sicilia), Bitonto (Puglia), Casale Monferrato (Piemonte), Macerata (Marche), Merano (Trentino Alto Adige), Piacenza (Emilia Romagna), Reggio Emilia (Emilia Romagna) e Treviso (Veneto).

Per un anno l’offerta culturale e turistica italiana sarà quindi rappresentata da Parma, che potrà attuare il progetto culturale presentato alla commissione grazie ad un contributo statale di un milione di euro.

Le risorse investite nella realizzazione del progetto verranno inoltre escluse dal vincolo del patto di stabilità, secondo la legge Art Bonus.