“Femminismo” è la parola dell’anno secondo il dizionario Merriam-Webster
Condividi su:

“Femminismo” è la parola dell’anno secondo il dizionario Merriam-Webster

Tra gli altri termini più significativi e cliccati online nel corso del 2017 ci sono anche “complice” e “rimbambito”

13 Dic. 2017  
femminismo-parola-anno
Credit: Afp

Per il dizionario statunitense Merriam-Webster la parola dell’anno è “femminismo”.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Un termine dal significato di importanza fondamentale in questo 2017, attraversato da eventi e battaglie che hanno posto al centro del dibattito internazionale l’emancipazione femminile e i diritti delle donne.

Non a caso, negli ultimi 12 mesi le ricerche online della parola “femminismo” sono cresciute del 70 per cento rispetto al 2016.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’argomento ha riscosso particolare interesse negli Stati Uniti dove, dalla Women’s March di Washington a gennaio fino ai recenti scandali sessuali che hanno coinvolto Hollywood e la politica, l’opinione pubblica è sempre più sensibile per quanto riguarda la questione femminile.

Secondo gli editori di Merriam-Webster, altri eventi che hanno scatenato la curiosità degli utenti della rete nei confronti della parola “femminismo” sono stati l’uscita della serie televisiva The Handmaid’s Tale, del cinecomic Wonder Woman e le dichiarazioni controverse di Kellyanne Conway, consulente del presidente Donald Trump, che nel febbraio di quest’anno aveva detto di considerarsi una femminista.

Tra i termini più cercati online nel corso del 2017 raccolti da Merriam-Webster ci sono anche “complicit” (“complice” o “connivente”), utilizzato di frequente nell’ambito delle indagini sul Russiagate, e “dotard” (“rimbambito”), epiteto sovente utilizzato dal leader nordcoreano Kim Jong-un per indicare Donald Trump.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop