Me
Gli adolescenti che non hanno ancora mai fatto sesso sono molti di più di quel che credete
Condividi su:
17 girls film
Il film del 2011, 17 ragazze, racconta la storia vera di alcune ragazze francesi che restano incinte a breve distanza di tempo l'una dall'altra e desiderano portare a termine la gravidanza

Gli adolescenti che non hanno ancora mai fatto sesso sono molti di più di quel che credete

Il numero degli statunitensi tra i 15 e i 19 anni che ha fatto sesso almeno una volta nella vita prima del matrimonio è diminuito del 10 per cento dal 1980 a oggi

10 Dic. 2017
17 girls film
Il film del 2011, 17 ragazze, racconta la storia vera di alcune ragazze francesi che restano incinte a breve distanza di tempo l'una dall'altra e desiderano portare a termine la gravidanza

Secondo un recente rapporto, dal 1980 a oggi, la percentuale di adolescenti che negli Stati Uniti ha avuto rapporti sessuali è in calo. È il risultato di una ricerca del National Survey of Family Growth (Nsfg), un sondaggio nazionale che coinvolge cittadini americani tra i 15 e i 44 anni, intervistati riguardo tematiche personali oggetto di ricerca da parte del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Tra il 2011 e il 2015, i ricercatori hanno intervistato più di 4.000 ragazze e ragazzi tra i 15 e i 19 anni. La maggior parte degli adolescenti coinvolti nel sondaggio ha affermato che la prima volta che ha fatto sesso è stato con qualcuno con cui aveva una relazione: il 74 per cento delle ragazze intervistate ha detto che il proprio primo partner era una persona a cui teneva, percentuale che cala al 51 per cento nel caso degli intervistati maschi.

LEGGI ANCHE: Le coppie più felici sono quelle che fanno sesso una volta a settimana

Secondo la relazione pubblicata il 22 giugno dai ricercatori del Centro americano di controllo e prevenzione delle malattie, anche i tassi di natalità delle coppie adolescenti sono in calo.

Dalle ultime stime, risulta inoltre che le ragazze che non sono mai state sposate ma hanno già fatto sesso almeno una volta nella vita sono pari al 42 per cento delle intervistate. Secondo il rapporto, questo dato è in calo dal 51 per cento registrato nel 1988. Per quanto riguarda i ragazzi che non sono mai stati sposati invece, il 44 per cento dei giovani coinvolti nello studio ha già avuto rapporti sessuali. Anche qui il dato è in calo dal 60 per cento del 1988.

Tra gli adolescenti che hanno dichiarato di non aver mai fatto sesso, la ragione più comune era che perdere la propria verginità avrebbe violato i loro principi morali e religiosi. Altre motivazioni comunemente addotte, in particolare dalle ragazze, riguardano la paura di restare incinta o il non aver trovato il giusto compagno.

Per quanto riguarda le precauzioni adottate durante il rapporto, gli adolescenti intervistati hanno citato il preservativo come la forma più comune di contraccezione. Il 97 per cento delle ragazze e il 95 per cento dei ragazzi sostengono infatti di aver usato il profilattico almeno una volta nella vita.

Inoltre, il 60 per cento delle ragazze ha riferito di aver utilizzato anche il coito interrotto come metodo contraccettivo. Il rapporto non fornisce la percentuale di ragazzi che hanno dichiarato di aver usato questo metodo. Il 56 per cento delle intervistate ha poi segnalato la pillola contraccettiva come un il più valido metodo per evitare gravidanze indesiderate.

LEGGI ANCHE: Il fenomeno delle persone che fanno sesso con oggetti assurdi

Se il numero di incontri sessuali tra gli adolescenti è in calo, l’uso di precauzioni è in aumento.  I ricercatori hanno infatti scoperto che l’80 per cento degli adolescenti ha usato un metodo contraccettivo durante la loro prima volta. Tra le ragazze questo dato sale addirittura al 99 per cento delle intervistate.

Questo risultato tuttavia appare più legato a possibili gravidanze indesiderate che alla possibilità di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. I due terzi delle intervistate infatti ha dichiarato che sarebbe molto arrabbiata di scoprire di essere rimasta incinta.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus