Me

Due fratelli hanno inventato un caffè trasparente

I creatori dell'innovativa bevanda assicurano che è realizzata con i migliori chicchi di qualità arabica e dà la carica come quello tradizionale

Immagine di copertina

Il nome del prodotto – Clr Cff – potrebbe far pensare a un codice fiscale. In realtà, si tratta del primo caffè trasparente che sia stato mai realizzato.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

L’invenzione si deve a due fratelli slovacchi, David e Adam Nagy, e ha l’obiettivo di contrastare la comparsa delle macchie sui denti che affliggono chi proprio non può fare a meno di prendere notevoli quantità della bevanda durante l’arco della giornata.

La soluzione a questo spiacevole inconveniente è stata trovata in un liquido che ha la stessa funzione di carica a cui il caffè deve gran parte del suo successo nel mondo. Nessun effetto collaterale per lo smalto dei denti, però, destinato a rimanere bianco come quello di chi non dipende dalla caffeina.

A guardare la confezione, l’associazione che viene immediata è a una bottiglia di acqua minerale. Sul sito ufficiale del marchio, però, assicurano che la bevanda è prodotta con i migliori chicchi di caffè della qualità arabica.

I fratelli Nagy ci tengono a precisare che nel loro prodotto non ci sono conservanti, additivi o dolcificanti e promettono un gusto molto aromatizzato, senza aggiunte artificiali. Il contenuto di caffeina è di 100 milligrammi per bottiglia.

Ogni confezione doppia costa 5,99 dollari e può essere ordinata direttamente sul sito. I creatori dell’innovativa bevanda assicurano che una bottiglia può bastare un’intera giornata.

Quello che, però, i fratelli Nagy si guardano bene dal rivelare è il segreto per la formula del caffè trasparente. Ai curiosi non rimane che provare se il caffè incolore è davvero all’altezza di quello tradizionale.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.