Me

I millennials fanno molto meno sesso delle generazioni precedenti

Secondo una ricerca, la generazione nata a ridosso del 2000 ha raggiunto i livelli di castità sessuale degli anni Venti

Immagine di copertina

Secondo un recente studio, i millennials fanno meno sesso di
tutte le generazioni che li hanno immediatamente preceduti, raggiungendo
percentuali di castità paragonabili solo a quelle dei loro coetanei degli anni
Venti del Novecento.

I ricercatori hanno ipotizzato che nonostante la recente
diffusione di app di appuntamenti come Tinder, i giovani stiano facendo meno
sesso perché passando sempre  più tempo
online, piuttosto che interagire direttamente con gli altri.

Inoltre, l’ampia disponibilità di pornografia attraverso internet, il fatto che un numero elevato di giovani vivano ancora con i loro
genitori e la preoccupazione di essere vittime di abusi sessuali sono state
elencate come possibili ragioni per questa tendenza.

La ricerca ha scoperto che il 15 per cento dei giovani tra i
20 e i 24 anni ha riferito di non aver avuto alcun partner sessuale dai 18 anni
in poi. Per i loro predecessori, identificati come “Generation X”, il dato si
attestava sul sei per cento.

Secondo il professor Jean Twenge, psicologo presso la San
Diego State University, “Le app di dating online in teoria dovrebbero aiutare
i Millennials a trovare partner sessuali più facilmente, ma la tecnologia
potrebbe avere l’effetto opposto, se i giovani passano così tanto tempo online da
interagire meno di persona, e quindi non avere rapporti sessuali”.

Il professore ha aggiunto: “Questa è una generazione
molto avversa al rischio, e questo atteggiamento può influenzare anche le loro
scelte sessuali”.

I ricercatori hanno riportato i loro risultati in un
articolo sulla rivista scientifica Archives
of Sexual Behaviour
, nel quale hanno analizzato i dati di 26.707
partecipanti al General Social Survey, un sondaggio rivolto sia ai millennials che
ai membri della Generazione X.

I risultati sembrano confermare i dati già raccolti dallo US
Centre for Disease Control’s Youth Risk Behaviour Survey, in cui la percentuale
di studenti delle scuole superiori che avevano avuto rapporti sessuali era del
41 per cento nel 2015, rispetto al 54 per cento nel 1991.

“Questa generazione sembra aspettare più a lungo per
fare sesso, con una minoranza crescente apparentemente in attesa fino a quando
non hanno 20 anni o più”, secondo il professor Twenge.

“Si tratta di una buona notizia per la salute sessuale
ed emotiva, se gli adolescenti aspettano fino a quando non sono pronti, ma se i
giovani adulti rinunciano completamente al sesso, possono poi ritrovarsi
impreparati per una relazione romantica adulta”.

Questa la tabella che mostra l’aumento nel corso dei decenni del numero di 20-24enni che non hanno fatto sesso dai 18 anni in poi: