Me
In Pakistan sono morte 10 persone in un attacco suicida in un tribunale
Condividi su:

In Pakistan sono morte 10 persone in un attacco suicida in un tribunale

L'attentato è stato rivendicato da Jamaat-ul-Ahrar, un gruppo affiliato ai talebani. Oltre 30 persone sono rimaste ferite

07 Mar. 2016

Almeno 10 persone sono morte in un attentato suicida in un tribunale in Pakistan, nella città nord occidentale di Shabqadar. L’attacco rappresenta una rappresaglia per l’impiccagione di Mumtaz Qadri, l’uomo che nel 2011 aveva ucciso il governatore del Punjab, Salman Taseer, che stava portando avanti una legge di riforma sulla blasfemia. 

“L’attentatore stava cercando di entrare nel complesso giudiziario e si è fatto esplodere quando la polizia lo ha fermato”, ha detto funzionario della polizia. Quasi 30 persone sono rimaste ferite.

Jamaat-ul-Ahrar, un gruppo affiliato ai talebani ha rivendicato la responsabilità dell’attacco nel tribunale della città, circa 150 chilometri a nordovest della capitale, Islamabad.

Il portavoce del gruppo Ehsanullah Ehsan, ha detto che l’attentato “è stato appositamente condotto come vendetta per l’impiccagione di Mumtaz Qadri”.

Qadri era stato salutato come un eroe da parte di alcuni gruppi islamici che sono scesi in strada a Islamabad in segno di protesta per la sua esecuzione.

LEGGI ANCHE: IN PAKISTAN È STATO IMPICCATO L’ASSASSINO DEL GOVERNATORE DEL PUNJAB

Credit: Google Maps


Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus