Me

L’ebola non finisce più

Solo ieri l'Organizzazione mondiale della sanità aveva dichiarato che anche in Liberia l'ebola era stata debellata. Ora un nuovo caso è emerso in Sierra Leone

Immagine di copertina

Una persona in Sierra Leone è morta a causa dell’ebola poche ore dopo che l’Organizzazione mondiale della sanità aveva ufficialmente annunciato la fine della diffusione del virus in Africa occidentale.

Lo scorso 7 novembre la Sierra Leone aveva debellato definitivamente l’ebola e in tutta la regione dell’Africa occidentale si era ulteriormente abbassato il livello d’emergenza dovuto alla diffusione del virus quando ieri, giovedì 14 gennaio 2016, l’Oms ha annunciato che anche in Liberia l’ebola sembrava essere debellata.

Ora i test su una persona che è morta nel corso della settimana in Sierra Leone sono risultati positivi. La persona veniva dalla città di Kambia, nel nord del paese, vicino al confine con la Guinea.

Quasi 4mila persone sono morte a causa dell’ebola in Sierra Leone e 11mila complessivamente in Africa occidentale dal dicembre del 2013.

Per far sì che un paese venga considerato libero dalla trasmissione del virus da individuo a individuo devono passare almeno due periodi di incubazione di 21 giorni ciascuno, a partire dall’ultimo caso risultato negativo per la seconda volta.