Me

Il partito del presidente Nkurunziza ha vinto le elezioni in Burundi

Nel voto del 29 giugno, i cui risultati sono arrivati solamente il 7 luglio, il partito del presidente ha trionfato facilmente alle elezioni politiche e amministrative

Immagine di copertina

Il partito del presidente del Burundi Pierre Nkurunziza ha vinto le elezioni politiche e amministrative che si sono svolte lo scorso 29 giugno e i cui risultati sono stati diffusi soltanto il 7 luglio.

Il partito del presidente Nkurunziza, il Consiglio nazionale per la difesa della democrazia – Forze per la difesa della democrazia (Cndd-Fdd), ha vinto le elezioni senza di fatto alcun avversario in grado di competere realmente in questa tornata elettorale, ottenendo il 77 per cento dei consensi.

Il voto, secondo gli osservatori delle Nazioni Unite, si è tenuto in un clima di paura e intimidazione che ha reso la consultazione né libera né credibile.

Le elezioni in Burundi si sono tenute alcune settimane dopo che le tensioni nel Paese erano sfociate in una serie di violente proteste e un tentativo di colpo di stato.

Gli scontri si erano intensificati in seguito alla decisione del presidente Pierre Nkurunziza di volersi candidare per un terzo mandato, fatto ritenuto non costituzionale.

Per questa ragione, la maggior parte dei partiti dell’opposizione ha deciso di non partecipare alle elezioni dello scorso 29 giugno.

Le elezioni presidenziali in Burundi si terranno il prossimo 15 luglio. Nove giorni più tardi, il 24 luglio, è atteso il voto con cui i cittadini rinnoveranno il Senato.