Me
HomeEsteri

Hurghada: tutto quello che c’è da sapere sulla perla del Mar Rosso | TPI Viaggi in Egitto

Dalle spiagge bianche alla barriera corallina, dal Deserto Orientale alla valle dei templi di Luxor: un piccolo scorcio di paradiso accessibile 365 giorni all'anno in Egitto

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 7 Feb. 2019 alle 01:02 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:03
Immagine di copertina
Hurghada, Mar Rosso, Egitto.

HURGHADA EGITTO – Ti rendi conto di essere arrivato in Egitto dal profumo che si respira nell’aria. È tra le cose che più ti colpiscono. Atterri e ti inebria uno strano profumo, buono. Ti resta addosso.

La seconda cosa è sicuramente la sua interminabile storia, che ti affascina. La terza è il deserto che ti circonda, arido e misterioso. La quarta è il Nilo e l’interminabile costa con le sue bellissime città turistiche bagnate dalle acque del Mar Rosso.

Hurghada egitto

Per riuscire a vedere gran parte di tutto questo Hurghada è il giusto compromesso. Con le sue interminabili spiagge che si estendono lungo oltre 30 km di costa, questa località di mare un tempo semplice villaggio di pescatori è oggi una delle mete più apprezzate dell’Egitto.

Un piccolo paradiso tropicale moderno, che conta circa 200mila abitanti e frequentato da turisti di tutto il mondo per dodici mesi all’anno. Sì, perché a Hurghada c’è sempre il sole, le piogge da queste parti sono praticamente assenti.

Hurghada egitto

Motivo per cui è la meta ideale per chi desidera farsi una vacanza low cost anche in pieno inverno.

Dall’Italia Hurghada è raggiungibile con un volo diretto easyJet che impiega meno di quattro ore, veloce ed economico. Le tariffe offerte dalla compagnia britannica sono infatti davvero agevolate, a partire da 27,99 euro a persona (solo andata).

Tra le attività che gli esclusivi resort propongono ai turisti citiamo: snorkeling nella barriera corallina, golf, spa, uscite in catamarano, kitesurf e sport acquatici, escursioni nel Deserto Orientale e ai siti archeologici di Luxor.

Hurghada Egitto | Cosa vedere

La città – Hurghada si affaccia direttamente sullo spettacolare Mar Rosso, che è il maggior richiamo per i turisti. Le spiaggie deserte e i fondali sono l’attrazione principale. A differenza di tanti altri posti, a Hurghada la barriera corallina è molto vicina alla costa ed è raggiungibile in meno di mezzo mezz’ora via mare con una piccola barca. I meravigliosi fondali hanno reso infatti Hurghada la meta culto per gli amanti dello snorkeling.

Hurghada egitto

La città è divisa principalmente in tre zone:

  • El Dahar, detta anche Downtown, è il quartiere antico della città dove si respira ancora l’atmosfera tipica egiziana. Qui si trovano i tradizionali mercati souk, dove è possibile acquistare souvenir, spezie, gioielli e oggetti d’arte dell’artigianato locale. La contrattazione con i negozianti è d’obbligo;
  • Sekala, la zona più moderna, dove si possono trovare ristoranti e locali per il divertimento notturno;
  • El Korra Road, il quartiere più nuovo e recente.

Nelle vicinanze di Hurghada sono presenti alcune località turistiche attrezzate, le principali: El Gouna, a circa 25 km a nord, una “città artificiale” che consiste in hotel lussuosi e numerose ville e appartamenti costruiti su isole separate da canali e collegate da ponti e Soma Bay, a circa 45 km a sud di Hurghada. La zona dei resort.

Hurghada egitto

Dentro il Rojava, guerra di Siria

L’isola – La Giftun Island è la famosa isola che ospita il Parco Nazionale marino del Mar Rosso. Raggiungibile a circa un’ora di barca da Hurghada, gran parte di quest’isola è un’aerea protetta per le spiagge bianche che la caratterizzano e per la sua vita sottomarina.

Per chi non ama le immmersioni in profondità, con maschera e boccale a pelo d’acqua si possono ammirare fondali suggestivi nell’isola di Gota ABu Ramada, chiamata anche l'”acquario del Mar Rosso”. Anche a bordo delle imbarcazioni con il fondo di vetro è possibile intravedere i meravigliosi pesci pelagici.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Soma Bay e El Gouna – Poco distanti dalla città si trovano località come El Gouna e Soma Bay, le baie turistiche che ospitano gli esclusivi resort dotati di ogni tipo di comfort che offrono vantaggiosi pacchetti vacanza all inclusive.

Soma Bay si trova nei pressi di Safaga, a 45 km dall’aereoporto di Hurghada. È un paradiso protetto, perimetrato e con controlli all’ingresso e all’uscita.

Passato il check point si entra in un mondo a sé, con infinite spiagge bianche acqua cristallina e sullo sfondo le montagne del Mar Rosso che si estendono fino al confine con il Sudan.

El Gouna è una piccola cittadina artificiale ideata dal magnate egiziano Samih Sawiris, che negli anni Novanta ha deciso di sviluppare questa “oasi esclusiva” nell’aerea desertica a nord di Hurghada.

Oggi El Gouna è una delle mete più esclusive per le vacanze in Egitto. Composta da 36 isolette collegate tra di loro da passerelle di legno. Comprende hotel, resort, appartamenti sul mare, ristoranti, spa, campi da golf, aeroporto privato e molto altro.

Hurghada egitto

Hurghada Egitto | Gita a Luxor, la valle dei faraoni

Templi, Necropoli, palazzi, statue. Imperdibili le visite ai Colossi di Memnone, al Tempio di Hatshepsut e alla Valle dei Re, ai Templi di Karnak e a quello di Luxor sulla riva orientale del Nilo.

Hurghada egitto

Luxor è un appuntamento immancabile, uno dei musei a cielo aperto più belli al mondo. Da Hurghada è possibile visitare Luxor e le sue meraviglie in una sola giornata, per farlo bisogna solo svegliarsi molto presto. Ne vale la pena, fidatevi.

Si parte alle 5,30 del mattino da Soma Bay. La città si trova a circa 4 ore di distanza da Hurghada e si raggiunge percorrendo la strada di 300 km che da Safaga si inoltra nel Deserto Orientale per arrivare alla Valle del Nilo.

Hurghada egitto

Questa strada apre ai turisti alle 6 del mattino e non c’è possibilità di muoversi prima. Sul percorso ci sono diversi stazioni di controllo della polizia, come anche al varco. La polizia lascia passare i veicoli diretti a Qena solo a partire dalle 6 del mattino, da dove poi raggiungeranno Luxor. La strada chiude alle 18.

Hurghada egitto

Per visitare Luxor il consiglio è quello di svegliarsi al mattino presto, bisogna attraversare il deserto prima che sorga il sole. È meglio partire con tour organizzati.

Lungo il percorso che va da Qena a Luxor fino alla Valle del Nilo si alternano i famosi campi di canna da zucchero. Lungo la strada capita di incontrare i carretti trainati dagli asini che trasportano le canne appena tagliate. I bambini si divertono a sfilare le canne che trasportano i trattori per succhiare lo zucchero che si trova al loro interno strappando con i denti il rivestimento esterno.

Hurghada egitto

Hurghada Egitto | Hotel e resort

Tra gli innumerevoli hotel e alberghi presenti nella baia, abbiamo scelto di pernottare allo Sheraton Soma Bay Resort. La struttura migliore per avere accesso ai tanti servizi del complesso: dal diving center per gli appassionati di sport acquatici e subacquei, agli 800 metri di spiaggia sabbiosa, alla splendida spa The Cascades Soma Bay Spa and Thalasso Therapy, ai campi da golf, ristoranti e molto altro.

Hurghada egitto
Sheraton Soma Bay Resort Hurghada

Hurghada Egitto | Come arrivare | Voli

I voli per Hurghda atterranno all’Aereoporto Internazionale che si trova a meno di 10km a sud del centro. easyJet dall’Italia propone voli low cost tra Milano Malpensa e Hurghada, con collegamenti due volte a settimana (mercoledì e domenica) a partire da 27,99 euro a persona, solo andata.

I cittadini italiani possono volare a Hurghada con il passaporto o con la sola carta d’identità.

Con la carta d’identità è però assolutamente necessario portare con sé all’imbarco due foto tessera che serviranno ai funzionari egiziani per il rilascio del visto turistico.  Il visto egiziano ha un costo di 25 dollari (egiziani, ndr) e si fa direttamente all’aeroporto una volta sbarcati in Egitto. Il pagamento del visto è solo in contanti.

Hurghada dista dal Cairo meno di 500 km, da Luxor circa 300 km e da Marsa Alam 285 km.

Hurghada egitto
World Guides

Hurghada Egitto | Clima

Il clima a Hurghada (Egitto) è desertico, la posizione della città all’estremità del deserto del Sahara, nell’aerea sub tropicale del continente africano sulla sponda del Mar Rosso fa sì che le precipitazioni da queste parti siano praticamente assenti.

Si può fare il bagno e stare in spiaggia tutto l’anno, anche nei mesi invernali le temperature difficilmente scendono sotto i 20°C. Per fare il bagno in inverno basta noleggiare una comune muta.