Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

C’è un modo per tracciare il Covid-19 senza app: basta un nuovo aggiornamento Apple

Immagine di copertina
Una schermata dell'aggiornamento Ios

La Apple ha ufficialmente lanciato il suo servizio per tracciare il Covid-19 direttamente sugli iPhone. L’aggiornamento è disponibile con il nuovo iOS 13.7 che è stato appena rilasciato ed è pronto al download. L’opzione si chiama Exposure Notifications Express (ENE) e, per attivarla, l’utente deve andare in Impostazioni > Notifiche di esposizione e attivare le notifiche. Un report settimanale avvisa se si è entrati a contatto con persone positive al Covid-19.

Dopo aver attivato le notifiche direttamente nelle impostazioni dell’iPhone, la nuova opzione integrata tiene un registro di 14 giorni di altri telefoni rilevati tramite Bluetooth e manda allerte se qualcuno degli utenti risulta positivo al virus. L’avviso delle notifiche in caso di positività è deciso dalle autorità mediche locali. In alcuni casi, potrebbe anche consigliare agli utenti di scaricare un’app sviluppata dalle autorità ma, in generale, da ai governi e alla strutture sanitarie la possibilità di utilizzare il sistema creato dalla Apple e di risparmiare sui costi per lo sviluppo di un’eventuale app.

Nonostante l’opzione sia disponibile su tutti gli iPhone che hanno installato iOS 13.7, il servizio comincerà effettivamente a funzionare se e quando le autorità locali avranno dato disposizioni precise sugli avvisi e il tipo di notifiche. Se in una zona il governo o le strutture sanitarie non hanno ancora aderito all’iniziativa, l’utente verrà informato.

Ad oggi, il servizio di Apple è stato già attivato nelle seguenti zone: Irlanda, Irlanda del Nord, Germania, Svizzera, Giappone, Arabia Saudita e Gibilterra. L’Inghilterra e la Scozia stanno per rilasciare un’app basata su un servizio simile a quello di Apple e Google. Negli Stati Uniti, solo 6 dei 50 stati offrono un servizio simile. Anche Google sta per rilasciare un servizio simile e basato sullo stesso principio che sarà disponibile entro settembre per gli utenti Android.

Leggi anche: App Immuni operativa, come scaricarla e come funziona

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Metaverso, venduto uno yacht virtuale per 650mila dollari
Tecnologia / Aumentano i clienti Fastweb mobile: tutte le informazioni sull’operatore
Tecnologia / Scontrino elettronico e fatture elettroniche dal tuo E-commerce: Gestisco Italia l’ha reso possibile!
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Metaverso, venduto uno yacht virtuale per 650mila dollari
Tecnologia / Aumentano i clienti Fastweb mobile: tutte le informazioni sull’operatore
Tecnologia / Scontrino elettronico e fatture elettroniche dal tuo E-commerce: Gestisco Italia l’ha reso possibile!
Tecnologia / Cloud senza regole (per i giganti del web)
Tecnologia / Big Tech vs Stato: lo strapotere di Amazon, Facebook & co. e la nuova sfida geopolitica globale
Tecnologia / Il futuro incerto dell’intelligenza artificiale
Tecnologia / “Hey Facebook, ho creato il Metaverso nel 1994: era terribile. Ma oggi è peggio”
Economia / Digital marketing: aumentare vendite e fatturato grazie all’online
Tecnologia / Tegola per Zuckerberg, una piccola azienda di pc ha già registrato il marchio Meta: “Dateci $20 milioni”
Tecnologia / Con Cloud, 5G e IOT (uniti allo smartworking) cybersicurezza a rischio