Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

La trovata di Apple per fare selfie di gruppo rispettando le distanze sociali

Immagine di copertina
Apple deposita un brevetto per fare selfie di gruppo da lontano (Credit: Pixabay)

La trovata di Apple per fare selfie di gruppo rispettando le distanze sociali

Apple ha appena depositato un brevetto per un software che permetterebbe di scattare seflie di gruppo ma senza violare il distanziamento sociale imposto dal protocollo per il contenimento dell’emergenza di Coronavirus. L’ennesima trovata geniale dell’azienda che, nonostante i cambiamenti sociale che il Covid ha portato e porterà nelle nostre viste, re-inventa il selfie tra amici, per avere sempre una foto da postare su Instagram, anche mantenendo le distanze di sicurezza.

Il processo per il “selfie di gruppo distanziato” dovrebbe essere più o meno questo: un utente di un dispositivo Apple (non è chiaro se la funzione sarebbe disponibile solo su iPad, iPhone o entrambi) invia altri utenti Apple a partecipare al selfie. Una volta accettata la partecipazione il software organizzerebbe insieme i vari utenti in un’unica immagine. Il selfie può includere foto, immagini video memorizzate o immagini live in streaming. Gli utenti possono mantenere il selfie originale così come la versione del gruppo, e l’utente originale e i destinatari dell’immagine di gruppo potrebbero modificare il selfie a loro piacimento, per esempio, posizionandosi nel gruppo come vogliono.

Un’idea perfetta in un momento come questo di pandemia globale dove gli incontri ravvicinati sono impossibilitati. Peccato che Apple abbia depositato il brevetto per la prima volta nel 2018 e gli sia stato autorizzato solo il 2 giugno scorso. Naturalmente, come sempre accade per i brevetti, valgono le avvertenze standard: non c’è alcuna indicazione su quando o come Apple potrebbe decidere di utilizzare il software, o se il selci di gruppo distanziato diventerà mai realtà.

Leggi anche: 1. Facebook, ecco come eliminare velocemente i post imbarazzanti/ 2. Sono più istruiti gli utenti di Facebook o di Instragram? La risposta in uno studio

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Tu mi blocchi, io ti blocco: Clubhouse in Italia sta già morendo (di C. Sabelli Fioretti)
Tecnologia / TPI sigla una partnership con Moving Up per gestione pubblicitaria e consulenza tecnologica
Sociale / Cresce l’uso di internet in tutti i settori
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Tu mi blocchi, io ti blocco: Clubhouse in Italia sta già morendo (di C. Sabelli Fioretti)
Tecnologia / TPI sigla una partnership con Moving Up per gestione pubblicitaria e consulenza tecnologica
Sociale / Cresce l’uso di internet in tutti i settori
Costume / WhatsApp, lo stesso account si potrà usare su 4 dispositivi diversi
Economia / IA, verso un nuovo regolamento europeo
Tecnologia / Facebook non rimuoverà più i post sull’origine del Covid in laboratorio
Tecnologia / Finalmente l’Europa alza la voce con le Big Tech: cambiate gli algoritmi, state alimentando fake news
Tecnologia / WhatsApp, da oggi nuove regole per la privacy: ecco cosa accade se non si aggiorna l’app
Tecnologia / WhatsApp, nuove condizioni dal 15 maggio: cosa fare per continuare a usarlo
Tecnologia / Easy Mobility e la partnership con Too Good To Go: le nuove iniziative di Edenred Italia