Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Vuelta 2019: Lopez prende la roja, gli altri vanno a terra

Il commento dopo la Vuelta del 24 agosto 2019

Di Simone Gambino
Pubblicato il 24 Ago. 2019 alle 22:32 Aggiornato il 24 Ago. 2019 alle 22:33
0
Immagine di copertina
Miguel Angel Lopez Credit: AFP

Vuelta 2019: Lopez prende la roja, gli altri vanno a terra

Solo 13,4km misurava la crono a squadre che ha aperto oggi la Vuelta 2019. Eppure questa breve frazione di apertura rischia di avere un peso decisivo sull’esito finale della corsa iberica.

Sulle strade lucide di Torrevieja si sono verificati capitomboli a ripetizione che hanno causato gravi ritardi ad alcuni dei grandi favoriti della corsa. Sfortunatissima, in tal senso, la Jumbo Visma di Roglic e Krujiswik, finita a terra come un lotto di birilli striked out a 2km dall’arrivo, che ha perso 40″. Ancor peggio è andata a Fabio Aru, caduto anche lui ed ora penalizzato in classifica da un ritardo superiore al minuto.

Miguel Angel Lopez, noto per essere bersagliato da episodi sfortunati come quello all’ultimo Giro d’Italia quando sul Monte Avena si scontro’ con un tifoso sloveno, oggi ha avuto la Dea bendata dalla sua parte e domani potrà partire in maglia rossa.

Tre gpm di seconda e terza categoria saranno disseminati domani nei 200km scarsi da Benidorm a Caipe. Tuttavia, con l’ultimo a 40 dall’arrivo la volata di gruppo pare inevitabile anche se la Vuelta oggi ci ha insegnato che non bisogna dare nulla per scontato.

> Una Vuelta piccola piccola (di Simone Gambino)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.