Me

Ciclismo: torna a Firenze la “Staffetta Bartali” in ricordo Gino

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 17 Ott. 2019 alle 18:56 Aggiornato il 17 Ott. 2019 alle 18:56
Immagine di copertina

Domenica 20 ottobre la Staffetta Bartali a Firenze

La terza edizione della Staffetta Bartali, a Firenze, è pronta a paritre. Domenica 20 ottobre 2019 l’evento, organizzato da Uisp Firenze, partirà da piazza Duomo fino ad arrivare al museo Bartali a Ponte a Ema, per un totale di 15 chilometri.

L’iscrizione alla manifestazione, patrocinata dai Comuni di Firenze, Bagno a Ripoli e dalla Regione Toscana, è gratuita e comprende un gadget. La staffetta, dopo la partenza in piazza Duomo, farà tappa alla Sinagoga in via Farini dove il Rabbino consegnerà al capo della staffetta una pergamena rievocativa della documentazione che Bartali usava inserire nel telato della propria bicicletta. Al termine della pedalata la pergamena verrà consegnata al museo Bartali di Ponte a Ema.

L’obiettivo è fare sport e celebrare la figura di Gino Bartali come uomo e come ciclista. L’evento rende in particolare omaggio al ruolo determinante giocato dal campione durante la seconda guerra mondiale quando, a rischio della vita, Bartali usò la sua bicicletta per nascondere documenti falsi, utilizzati per salvare 800 persone dai campi di concentramento.

Tra gli organizzatori anche Comitato unitario di Ponte a Ema, Ciclostorica ‘La Certosina’, Avis Toscana e Croce d’oro Ponte a Ema. “Il quartiere 3 – ha detto il presidente Serena Perini – è ben felice di collaborare a questa staffetta, peraltro faremo una sosta al monumento ai caduti di Pian d’Albero in piazza Elia Dalla Costa, che ha un significato importante. Faremo una sosta davanti al Memoriale di Auschwitz, per poi arrivare fino al Museo Bartali”.