Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Milano-Cortina 2026, dove si gareggerà: i luoghi e gli impianti

Di Laura Melissari
Pubblicato il 25 Giu. 2019 alle 09:19
0
Immagine di copertina

Olimpiadi 2026 dove si tengono le gare | Milano Cortina 2016 sedi delle gare | Cerimonia di apertura | Valtellina | Val di Fiemme

Olimpiadi 2026 dove si tengono le gare | Quasi 400 chilometri dividono Cortina da Milano, ma sono unite dalle Olimpiadi invernali, che ospiteranno insieme nel 2026. Il 24 giugno 2019 il Comitato olimpico internazionale riunito a Losanna ha dato la vittoria all’Italia, che si batteva contro l’altra doppia candidatura Stoccolma-Are.

Ma dove si svolgeranno le gare?

I Giochi si terranno tra 4 regioni: Lombardia, Veneto e le province di Trento e Bolzano. Le località interessate saranno la città di Milano, la Valtellina, Cortina e la Val di Fiemme.

Cerimonie di apertura e chiusura – Anche Verona sarà interessata dai giochi, dal momento che ospiterà la cerimonia di chiusura dell’evento, all’Arena di Verona, patrimonio dell’Unesco.

La cerimonia di apertura si terrà nello stadio milanese di San Siro, davanti a 80mila spettatori.

Milano Cortina 2016 Sedi delle gare – In totale le sedi di gara sono 14, di cui il 10 già esistenti, 3 solo temporanee e una che dovrà essere costruita da zero.

Le gare di pattinaggio di figura e di velocità,  lo short track e l’hockey si terranno al Forum Mediolanum di Milano.

Per lo sci alpino maschile è stata indicata nel progetto la Valtellina, sulla pista Stelvio di Bormio, una delle più spettacolari al mondo, con un impianto di illuminazione per le gare in notturna.

Lo sci alpino femminile invece si gareggerà a Cortina, la perla delle Dolomiti, sulla Tofane.

Sempre a Cortina si terranno altre discipline come curling, bob, slittino e skeleton tra lo Stadio Olimpico e lo Sliding Centre E.Monti.

Ad Anterselva, alla Sudtirol Arena, si svolgerà invece il biathlon, mentre Snowboard e feestyle si terranno a Livigno (Carosello 3000, Sitas-Tagliede, Mottolino).

La Val di Fiemme è invece stata scelta per il pattinaggio di velocità, con la pista di Piné. Lo sci di fondo a Tresero, in Valtellina.

Per il salto con gli sci verranno messi a disposizione i trampolini di Predazzo.

Sia a Milano, a Piazza Duomo, che a Cortina verranno invece allestite le Medal Plazas per la premiazione degli atleti.

Da costruire da zero sarà il cosiddetto PalaItalia, che conterrà 15mila posti. I 70 milioni di euro della sua costruzione saranno a carico dei privati. Il PalaItalia sorgerà a Milano Rogoredo.

Tra i grossi impianti da riqualificare vi è il Palasharp, che ha una capienza di 7.000 posti, e il Forum di Assago.

Olimpiadi 2026 dove si tengono le gare | Villaggi olimpici – Tra gli impianti principali da costruire o da riconvertire, vi sono i villaggi olimpici, dove alloggiano atleti, tecnici e delegazioni. Saranno 6 in tutto, per un totale di 5.670 posti letto.

Uno sarà a Milano, e sarà costruito allo scalo dismesso di Porta Romana, due temporanei a Cortina e Livigno, e tre saranno allestiti in hotel già esistenti. Il villaggio olimpico di Porta Romana, una volta finite le Olimpiadi, verrà riconvertito in cittadella universitaria per gli studenti fuori sede.

Media Centre – Due i Media Centre: il Mountain Media Centre di Cortina, e il Media Centre milanese alla Fiera di Rho-Pero.

L’assurdo post del M5s: “Olimpiadi a Milano-Cortina nostra vittoria”. Poi lo rimuovono

Quanto costeranno le Olimpiadi invernali 2026 (e quanto guadagnerà l’Italia)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.