Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Chi è Federica Cappelletti, la seconda moglie di Paolo Rossi

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 11 Dic. 2020 alle 08:20
0
Immagine di copertina

Chi è Federica Cappelletti, la seconda moglie di Paolo Rossi

Chi è la moglie di Paolo Rossi, l’ex campione del mondo morto all’età di 64 anni a causa di un tumore? Si tratta di Federica Cappelletti, giornalista (ha collaborato con la Nazione e il Giorno) e scrittrice, con Pablito ha scritto diversi libri: “1982” e “Quanto dura un attimo”, uscito nel 2019. È originaria di Perugia e da Paolo Rossi, di cui è stata la seconda moglie, ha avuto due figlie: Maria Vittoria (11 anni) e Sofia Elena (8).

Federica Cappelletti si è laureata in lettere Moderne, poi la seconda laurea – in Scienze della Comunicazione – e la terza in arrivo (Psicologia). Con il marito ha fondato la “Paolo Rossi Academy”, con l’obiettivo di individuare talenti senza trascurare l’impegno scolastico. “Paolo mi fa sentire importante. Per me lui non è il calciatore, il personaggio, ma l’uomo che mi fa trovare i bigliettini disseminati per casa e scrive lettere d’amore”, ha spesso raccontato Federica, che si è sposata con Paolo in Campidoglio, nel 2010. Insieme vivevano a Poggio Cennina, a Bucine, nell’Aretino. Un piccolo borgo ristrutturato diventato un resort, al culmine di un’altura che domina la Val d’Ambra. Pablito era già stato sposato con Simonetta Rizzato, insieme avevano avuto un figlio, Alessandro, classe ’82 come quel titolo mondiale.

L’incontro con Paolo e la malattia

Ma quando c’è stato l’incontro tra Paolo Rossi e la moglie Federica Cappelletti? Era l’estate del 2003 a Perugia per la “presentazione del libro “Razza Juve” che avevo scritto insieme ad altri colleghi giornalisti – ha raccontato Federica -. Mi aveva chiuso il telefono in faccia, ma poi era venuto, ci siamo conosciuti. Mi sono innamorata subito del suo sorriso, della sua generosità, della intelligenza con cui riusciva a vedere le cose. Con Paolo ogni momento è stato bello, e non è retorica”.

“È venuto tutto naturale, non in un attimo ma con il tempo. Paolo mi ha trasmesso da subito sicurezza e nel suo sorriso contagioso e onnipresente ho trovato mano a mano la scintilla, la forza di buttarmi, di andare avanti e di formare una famiglia insieme”. Poi, dopo 10 anni di matrimonio, la scoperta della malattia. Lo scorso inverno la moglie di Paolo Rossi ha organizzato una festa a sorpresa per i 10 anni di matrimonio, alle Maldive, con le figlie a fare le damigelle. Tornati in Italia, la diagnosi. Ma sembrava una cosa assolutamente risolvibile. Invece sono arrivati “altri problemi”: la rottura del femore, l’operazione alla schiena, l’ultimo ricovero. “Aveva il tutore, liquido nei polmoni, ma niente avrebbe potuto farci pensare a un epilogo così improvviso, nessuno in famiglia se lo aspettava”. Quindi la difficoltà di dare la notizia alle figlie: “Stamani ho acceso la tv. C’erano le foto e i video del loro papà. Ho detto loro che Paolo è ovunque e che il suo ricordo meraviglioso sarà sempre nel loro cuore. Maria Vittoria ha 11 anni, Sofia Elena 8. Hanno pianto, ma sono bambine forti come il loro padre”.

L’ultimo messaggio di Paolo Rossi alla moglie

La moglie di Paolo Rossi, Federica Cappelletti, ha poi raccontato l’ultimo messaggio che le ha scritto il campione: “Purtroppo non riesco a dormire e sono agitato, guardo le foto che mi invii e penso al nostro grande amore. Vorrei solo dirti grazie per quello che stai facendo, per me e per le nostre meravigliose bambine. Sei davvero unica per le energie che profondi e per l’amore che riesci a dare in ogni cosa. Spero che il Signore ti possa riconoscere tutto questo. Darti tutto quello che meriti”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.