Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

L’Italia ha vinto la medaglia d’oro ai Mondiali di staffetta: Jacobs e Tortu lo hanno saputo solo ora

Immagine di copertina

Altra prestigiosa medaglia per l’Italia della velocità di atletica leggera. Gli azzurri hanno vinto i World Relays, ovvero i Mondiali di staffetta. La notizia del trionfo dei nostri campioni olimpici non arriva dalla pista, ma dall’ufficializzazione della positività al testosterone di uno dei componenti del quartetto sudafricano che nella 4×100 che si era corsa lo scorso maggio a Chorzow in Polonia aveva conquistato il primo posto proprio davanti all’Italia.

Thando Dlodlo, Gift Leotlela, Clarence Munyai e Akani Simbine avevano vinto col tempo di 38″71, lasciandosi gli azzurri alle loro spalle con 39″21, mentre terza era arrivata la squadra giapponese. Il 22enne Thando Dlodlo però è risultato positivo ad un test antidoping nei propri campionati nazionali – svoltisi ad aprile, prima dei Mondiali – il cui risultato è stato reso noto solo adesso: il velocista sudafricano è stato retroattivamente squalificato per 2 anni e 6 mesi e dunque il quartetto che era salito sul gradino più alto del podio a Chorzow è stato privato delle medaglie. L’Italia scala sul primo gradino del podio, mentre l’argento va al Giappone ed il bronzo alla Danimarca che si era piazzata quarta. Ma chi formava il quartetto azzurro ai Mondiali? Nella prova dello scorso anno la formazione azzurra non era peraltro la stessa che poi ha vinto l’oro a Tokyo: c’erano sempre Marcell Jacobs, Filippo Tortu e Faustino Desalu, ma il quarto componente non era Lorenzo Patta bensì Davide Manenti.

Ti potrebbe interessare
Sport / Giro d'Italia, a Jesi la prima vittoria di un eritreo
Sport / Milan-Atalanta, Ibrahimovic spacca il vetro dell’autobus mentre incita i tifosi prima della partita | VIDEO
Sport / Juventus Lazio streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Ti potrebbe interessare
Sport / Giro d'Italia, a Jesi la prima vittoria di un eritreo
Sport / Milan-Atalanta, Ibrahimovic spacca il vetro dell’autobus mentre incita i tifosi prima della partita | VIDEO
Sport / Juventus Lazio streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Giro d’Italia 2022: La resurrezione di Jai
Sport / Cagliari Inter streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Milan Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Napoli Genoa streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Giro d’Italia 2022: Thomas De Gendt, dallo Stelvio al Vesuvio
Sport / Roma Venezia streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Giro d’Italia 2022: Potenza, roccaforte orange