Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Europeo Under 17, Italia-Belgio 2-1: gli azzurri sono in finale

Immagine di copertina
Il logo della Nazionale

Grande prova dei ragazzi di Nunziata: domenica alle 19,15 la finale contro una tra Inghilterra e Olanda

Piccola, grande soddisfazione per l’Italia calcistica. La Nazionale Under 17 ha conquistato la finale dell’Europeo di categoria. Cinque anni dopo la beffa ai rigori contro la Russia gli azzurri potranno quindi giocarsi di nuovo il titolo di campione d’Europa contro una tra Inghilterra e Olanda.

I ragazzi di Carmine Nunziata hanno infatti battuto in semifinale il Belgio 2-1 grazie alle reti di Manu Emmanuel Gyabuaa e di Edoardo Vergani, entrambi a segno anche contro Israele e conquistato un posto nella finale in programma domenica alle 19.15 a Rotherham (Inghilterra).

Partita senza storia con gli azzurri orfani dello squalificato Riccardi (fascia di capitano sul braccio del laziale Armini), che cambiano modulo passando al 4-4-2, con l’inserimento di Ricci in mezzo al campo a fare coppia con Leone, allargando Gyabuaa e Greco sulle corsie esterne. Davanti, Fagioli con Vergani.

La prima grande occasione capita sui piedi dell’attaccante dell’Inter, Vergani che però sbaglia davanti al portiere. L’Italia domina, con il Belgio che fa fatica a tenere il ritmo imposto dagli azzurri: Fagioli in contropiede per poco non trova l’incrocio dei pali dai 20 metri.

Il gol è nell’aria e arriva alla mezzora al termine di un’azione da manuale, che parte dai piedi di Gyabuaa: il pallone passa per i piedi di Brogni, Fagioli, Vergani e ancora Brogni, che serve al compagno di squadra Gyabuaa (giocano entrambi nell’Atalanta) un pallone solo da spingere in rete. Prima dell’intervallo, Vergani va vicino al 2-0 ma il pallone non entra.

Nella ripresa però il Belgio mette alle corde l’Italia. Al 3′, sinistro di Vandermeulen e palla fuori di poco, con l’Italia che risponde con un destro di Ricci parato a terra da Shinton. Poi Vertessen si procura tre occasioni da gol: la prima si spegne alta sopra la traversa, la seconda sfiora l’incrocio, la terza è quella buona per il pareggio.

Dopo un po’ di sofferenza Vergani si inventa un gol strepitoso: respinta corta della difesa belga, con l’interista che stoppa e dai 25 metri scarica un destro sotto l’incrocio dei pali. E’ festa azzurra: l’Italia è in finale dell’Europeo Under 17.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici
Esteri / Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina
Esteri / Usa, sparatoria in una scuola del Michigan: 15enne apre il fuoco sui compagni. Morti 3 studenti
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda