Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

Vittorio Sgarbi scoppia in lacrime in diretta tv: “Non doveva morire”

Immagine di copertina

Vittorio Sgarbi sconvolto per la morte di Giulio Giorello scoppia a piangere in tv

Vittorio Sgarbi, ospite a Io e Te, il nuovo programma pomeridiano di Rai 1 condotto da Pierluigi Diaco, è scoppiato in lacrime in diretta ricordando Giulio Giorello, il filosofo scomparso a 75 anni. Il critico d’arte, seduto nel salotto di Rai 1, ha deciso di ripercorrere l’amicizia con Giorello, tornando all’infanzia e alla sua passione per la cultura. Ma, proprio all’inizio dell’intervista, Sgarbi ha dovuto interrompersi, perché commosso. “Oggi non sto bene”, ha spiegato il critico d’arte. “Ieri è morto Giulio Giorello, un amico”.

Giorello era stato ricoverato circa un mese fa al Policlino di Milano causa Coronavirus, ma il filosofo era stato dimesso una decina di giorni fa. Purtroppo, due giorni prima di morire le sue condizioni di salute erano peggiorate. “Era stato ricoverato per covid”, ha spiegato Sgarbi al pubblico di Rai 1, “poi era stato dimesso. Ma forse ha aggravato le sue condizioni. Non doveva morire”. Anche Diaco si è commosso e ha chiesto un applauso al pubblico per Giorello. “Io non ho pianto molte volte: ho pianto per la morte di mio zio, che è stato così importante per me. Non so se ho pianto per i miei genitori, è stato un dolore inevitabile ma era anche inevitabile che morissero. Mia madre è morta a 89 anni, mio padre a 97”.

Sgarbi ha poi voluto raccontare del suo infarto. “Ho avuto l’intuizione di andare dal medico più vicino. Mi hanno detto che se avessi aspettatio un’altra mezz’ora sarei morto. Dopo l’intervento, ho scritto subito un articolo d’arte per il Corriere della Sera e il caporedattore mi ha risposto ‘Ma non eri morto?’. Mi vennero a trovare un sacco di persone, da Bonaccini a Berlusconi, era diventata una festa”. Poi, il critico ha concluso dicendo: “Una volta superato il pericolo, non bisogna fare le vittime”. Qui potete recuperare la puntata di oggi pomeriggio con ospite Vittorio Sgarbi.

Leggi anche:

1. Vittorio Sgarbi ha rischiato di annegare: salvato dalla figlia | VIDEO / 2. Sgarbi risponde a Carfagna sulla mascherina in Aula: “Maestrina ignorante, io la indossavo” | VIDEO / 3. Carfagna a Sgarbi: “Si rimetta la mascherina, non è che noi siamo imbecilli e lei è l’unico intelligente” | VIDEO / 4. È morto il filosofo Giulio Giorello: aveva 75 anni

Ti potrebbe interessare
TV / Rai, nonostante le Quirinarie resta la lotta per le poltrone. E scoppia un nuovo caso Fazio
TV / Anticipazioni Uomini e Donne oggi, 26 gennaio 2022 | Trono Classico e Over
TV / Ascolti tv martedì 25 gennaio: Ulisse – Viaggio senza ritorno, Attraverso i miei occhi, DiMartedì
Ti potrebbe interessare
TV / Rai, nonostante le Quirinarie resta la lotta per le poltrone. E scoppia un nuovo caso Fazio
TV / Anticipazioni Uomini e Donne oggi, 26 gennaio 2022 | Trono Classico e Over
TV / Ascolti tv martedì 25 gennaio: Ulisse – Viaggio senza ritorno, Attraverso i miei occhi, DiMartedì
TV / DiMartedì, le anticipazioni e gli ospiti della puntata di stasera 25 gennaio 2022 su La7
TV / Attraverso i miei occhi: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Back to school: anticipazioni e ripetenti della quarta puntata su Italia 1
TV / Cartabianca: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera 25 gennaio su Rai 3
TV / Fuori dal coro: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, martedì 25 gennaio 2022
TV / Un’ora sola vi vorrei: anticipazioni, ospiti e cast della quarta puntata, 25 gennaio
TV / Antigang – Nell’ombra del crimine: tutto quello che c’è da sapere sul film