Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Temptation Island, l’imbarazzante siparietto tra Nunzia e Arcangelo: lei perdona il tradimento, ma lui non la vuole più

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 9 Lug. 2019 alle 07:55 Aggiornato il 9 Lug. 2019 alle 09:30
0
Immagine di copertina
Nunzia e Arcangelo. Credit: Mediaset

È Arcangelo e Nunzia show nella terza puntata di Temptation Island. Il programma di Canale 5 condotto da Filippo Bisciglia si è aperto con il falò della coppia scoppiata nella puntata precedente. Arcangelo e Nunzia infatti nella seconda puntata si erano lasciati: dopo 13 anni di fidanzamento, i due erano arrivati sull’isola per mettere alla prova la solidità del loro amore.

Lui, però, già nelle prime ore aveva ceduto alle avances di una provocatrice, che aveva anche baciato. Nunzia aveva chiesto il falò di confronto e i due si erano lasciati. Una settimana dopo, però, lei non è convinta e chiede al programma un secondo falò di confronto. L’idea è quella di recuperare il rapporto, ma quello che succede ha dell’incredibile.

Tutte le coppie di Temptation Island 2019

Nunzia e Arcangelo hanno catalizzato tutta l’attenzione della terza puntata di Temptation Island. “Tu non meriti quello che sono io, io non riuscirò mai a farti felice. Questo è il mio modo di essere quindi io sono sbagliato per te. E lo sai”. Arcangelo, inaspettatamente, non si giustifica con la ex, non chiede perdono, ma anzi inizia a spiegare che non sono fatti per stare insieme. Dopo 13 anni lui ha capito che può solo tradirla. Se fosse sincero o meno, non è dato saperlo. Impossibile non pensare – anche alla luce di quello che ha fatto il ragazzo nella puntata precedente – che il suo non fosse un tentativo estremo di fare spazio nella sua vita, in modo furbo.

Si prende le colpe, mette in scena una pantomima da Oscar e esce pulito dal programma. Tanto che anche Filippo incoraggia Nunzia ad apprezzare le parole dell’ex e a prendere atto della cosa. Ma lei, niente, è una donna innamorata e cieca e così non si perde d’animo: “Apprezzo tanto le tue parole e per la verità non me lo aspettavo. Sei stato il mio pensiero costante: non mi preoccupavo di come stavo io ma di come stavi tu. Non mi sono comportata come una fidanzata ma come un giudice all’inquisizione”.

Temptation Island 2019, tutto quello che c’è da sapere

Nella terza puntata di Temptation Island, Nunzia si giustifica in continuazione, si addossa le colpe dei tradimenti e tutte le mancanze di lui, si trasforma in un tappetino pur di convincere l’ex a tornare con lei, mentre Arcangelo, inamovibile, resta fermo nella sua decisione continua a ripetere la sua litania: “No, per il tuo bene, devo sparire. Capirai solo quando sparirà completamente dalla tua vita”. Nunzia sembra inebetita, nemmeno una lacrima, certa di poter superare in qualche modo quel momento e riportarsi a casa il suo Arcangelo.

Lui risponde fermo a Filippo: “Voglio uscire dal programma da solo”, mentre in sottofondo si sente lei implorarlo a ripensarci. La scena più triste si è consumata quando lui si è allontanato e lei l’ha rincorso sulla sabbia, l’ha abbracciato, ha tentato di baciarlo. In risposta ancora un no. È dovuto intervenire Filippo per allontanarla da lui e spiegarle che era davvero finita.

Chi sono i tentatori di Temptation Island 2019

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.