Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

Sanremo 2021, cosa è successo nella terza serata del Festival

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Sanremo 2021, cosa è successo nella terza serata del Festival. Riassunto

Sanremo, abbiamo un problema. La prima parte della terza serata del Festival, tradizionalmente dedicata alle Cover, si fa notare soprattutto per i disguidi tecnici nei vari duetti. Aprono Noemi con Neffa, completamente fuori tempo, per un ritardo nell’audio. Dispiace. Un caso isolato? Purtroppo no. Poco dopo infatti, mentre si esibiscono Nesli con Fasma, un altro problema: il microfono di quest’ultimo resta spento. Fasma con grande professionalità continua a cantare, finché non interviene Amadeus a stoppare tutto e a far ripetere la performance. Il bello della diretta, certo, ma di inconvenienti soprattutto a livello audio questo Sanremo ne sta avendo troppi.

Come se non bastasse, si apre anche un piccolo caso Ibrahimovic. Dov’è Zlatan? (semicit). Intorno alle 23 l’attaccante fa la sua prima apparizione della serata sul palco dell’Ariston, e racconta un’incredibile disavventura. Ibra è rimasto bloccato in autostrada per oltre tre ore a causa di un grave incidente che ha interrotto il traffico. Alla fine il calciatore è riuscito a raggiungere la cittadina ligure grazie ad un tifoso del Milan che lo ha raccattato a bordo del suo motorino, scarrozzandolo fino a Sanremo. No, non è una gag, è successo davvero. Nulla è impossibile per Zlatan.

La co-conduttrice di questa terza serata, la top model Vittoria Ceretti, è sicuramente la più debole tra quelle viste finora. Proprio nulla a che vedere con l’ironia e la spigliatezza di Matilda De Angelis o il talento poliedrico di Elodie. La supermodella è impacciata, fredda, quasi respingente e poco simpatica. Visibilmente emozionata e a tratti con la voce rotta, per la tensione ondeggia a destra e manca durante la presentazione dei brani: non un bel vedere in tv. Sicuramente una star sulle passerelle, molto meno all’Ariston.

Con 26 esibizioni dei Big, la serata scorre veloce tra un brano e l’altro. Fiorello ironizza sulla sua presunta somiglianza con D’Alema e si fa tagliare i baffetti da Amadeus. Lo showman commenta anche la notizia del giorno, le dimissioni del segretario del Pd Nicola Zingaretti: “Non voglio fare un monologo comico perché sono affranto. Non sai che è successo oggi? Io mi ero limitato a fare due battutine su Zingaretti e lui che fa? Si è dimesso. Ma si può essere così suscettibili? E poi ha detto: ‘Mi dimetto perché mi vergogno, qui si parla solo di poltrone’. E di che vuole che si parli qui? Amici del Pd, vi abbraccerei tutti”. Non ha tutti i torti.

Tra gli ospiti di questa terza serata di Sanremo 2021, da ricordare il forte monologo dell’attrice Antonella Ferrari: “Io non sono la sclerosi multipla, sono Antonella Ferrari”, dice la testimonial Aism raccontando il suo calvario, tra mille analisi e cartelle cliniche fino alla diagnosi che è un momento di liberazione: “Da oggi potrò ricominciare a camminare in mezzo alla gente senza timore”. A inizio puntata, invece, i Negramaro hanno omaggiato Lucio Dalla, nel giorno del suo compleanno, cantando 4 marzo 1943. Poi ancora un omaggio, questa volta a Domenico Modugno con la loro versione di Meraviglioso.

Ibrahimovic, dopo la disavventura di cui sopra, si mostra finalmente fuori dal cliché da burbero che ormai ha stufato quando sul palco arriva il suo caro amico Sinisa Mihajlovic. Tra aneddoti e battute, l’allenatore del Bologna racconta i momenti più difficili della sua malattia. Poi, accompagnati da Fiorello, si cimentano in una non impeccabile (per usare un eufemismo) versione di Io vagabondo. Il terzo quadro di Achille Lauro è certamente il più bello: un omaggio alla musica pop, introdotto dal monologo di Monica Guerritore: lui, trasformato in una statua greca, canta Penelope con Emma.

Veniamo ai duetti. Il giovane Fulminacci conferma il suo talento nella Cover di Penso Positivo con Valerio Lundini (ed è subito “Una pezza”) e Roy Paci. Francesco Renga fa più o meno sempre la stessa canzone anche quando si tratta di brani di altri: con lui Casadilego, reduce dall’ultima edizione di X Factor, che resta impressa soprattutto per il suo look. Clima da Festa dell’Unità e caciara con Extraliscio e Davide Toffolo con Peter Pichler.

Bugo rasenta l’eresia cantando Battisti (perdonali Lucio perché non sanno quello che fanno). Convince il duo Michielin-Fedez in un medley che omaggia la musica italiana nei suoi vari generi, spaziando da Felicità di Al Bano a Calcutta e Silvestri. Promosso a pieni voti Irama, di cui anche oggi viene mostrato il video delle prove nel rispetto della quarantena: non sfigura affatto portando Cyrano di Guccini. Dispiace che il ragazzo non si sia potuto godere questo Festival come avrebbe meritato.

Si mangiano letteralmente il palco, anche senza pubblico, i Maneskin, accompagnati da Manuel Agnelli. Ed è subito X Factor. Maluccio Random, ancora troppo acerbo, e Gio Evan. Lacrimoni quando sul palco arriva Samuele Bersani con la sua splendida Giudizi universali. Un capolavoro che Willie Peyote rispetta senza cercare di trasformarlo. Questo Festival consacra al grande pubblico La Rappresentante di Lista: bravi, quando poi hai di fianco una come Donatella Rettore è tutto più facile. Intensità e delicatezza nella coppia Arisa e Michele Bravi: dopo tutto ciò che è accaduto, rivederlo all’Ariston scalda il cuore. Tra i momenti migliori della serata anche Ghemon a cappella con i Neri per caso. Orietta non si discute.

È quasi l’una e ancora mancano una decina di canzoni. Belle performance di Madame con Prisencolinensinainciusol (e i banchi a rotelle) ma soprattutto de Lo stato sociale che ricorda i tanti teatri e cinema chiusi e le migliaia di lavoratori dello spettacolo fermi da mesi. L’esibizione più emozionante della serata. Annalisa conferma che con quella voce può fare quello che le pare. Gaia porta Tenco e va ringraziata già solo per questo: elegante e dolce, in una raffinata versione con l’artista belga-congolese Lous and the Yakuza. Colapesce-Dimartino non convincono in Povera patria del maestro Battiato, così come i Coma_Cose che portano Il mio canto libero di Battisti: vocalmente imprecisi. Malika, poca enfasi, ma è classe ed eleganza innate. Gazzè e Silvestri alle due di notte si fa fatica a reggerli. Peccato che sia andata a così tarda ora l’intensa esibizione di Ermal Meta in Caruso: meritava ben altra collocazione. Chiude questa lunga carrellata Aiello con Vegas Jones in Gianna di Rino Gaetano: sguaiati.

Siamo alle classifiche: la serata della cover, votata dall’orchestra, viene vinta da Ermal Meta. Con lui sul podio Orietta Berti e il duo Extraliscio ft. Davide Toffolo. Per quanto riguarda la classifica generale, dopo le prime tre serate, troviamo ancora Ermal Meta al primo posto, seguito da Annalisa e Willie Peyote. Chiudono la top ten Orietta Berti e i Maneskin. La quarta serata, quella del venerdì, vedrà nuovamente tutti e 26 i Big sul palco, stavolta con la propria canzone, e la finale dei Giovani.

QUI TUTTE LE NOTIZIE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2021

Ti potrebbe interessare
TV / Voglio essere un mago, eliminati: chi è stato eliminato (espulso) oggi?
TV / A che ora inizia Voglio essere un mago: l’orario della messa in onda su Rai 2
TV / Buoni o cattivi: anticipazioni e ospiti della puntata di oggi, 21 settembre
Ti potrebbe interessare
TV / Voglio essere un mago, eliminati: chi è stato eliminato (espulso) oggi?
TV / A che ora inizia Voglio essere un mago: l’orario della messa in onda su Rai 2
TV / Buoni o cattivi: anticipazioni e ospiti della puntata di oggi, 21 settembre
TV / Voglio essere un mago: le location, dove è stato girato il reality
TV / Fuori dal coro: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, martedì 21 settembre 2021
TV / Sotto il sole di Riccione: il cast (attori) del film su Canale 5
TV / Voglio essere un mago: apprendisti e insegnanti del reality show di Rai 2
TV / Morgane – Detective geniale: anticipazioni (trama e cast) della seconda puntata
TV / DiMartedì, le anticipazioni della puntata di stasera 21 settembre 2021 su La7
TV / Voglio essere un mago: quante puntate, durata e quando finisce